Ferentino, violenza sessuale su una bambina di quattro anni, accusato il patrigno

L'uomo, un commerciante di 35 anni è finito sotto processo. Il padre della bimba si è costituito parte civile ed ha chiesto un risarcimento di 300 mila euro

Violenza sessuale nei confronti di una bambina di quattro anni,  patrigno  finisce sotto processo. L'uomo, un commerciante di 35 anni di Ferentino  è imputato  di aver costretto la piccina a subire dei rapporti orali e di averla palpeggiata nelle zone intime. Sovente secondo quanto  riferito dalla ragazzina nell'incidente probatorio  l'uomo si  faceva masturbare da lei. 

La denuncia

La  vicenda che andava avanti già da qualche tempo è  venuta  fuori soltanto nel 2016  quando la piccina, figlia di genitori separati, si era recata a casa del padre per trascorrere le  vacanze natalizie. E proprio in quell'occasione il genitore aveva notato che la figlioletta evitava qualsiasi contatto  con lui.Se per caso il genitore  cercava di abbracciarla, la bimba  si ritraeva e cominciava a scalciare. Un comportamento  che aveva insospettito non poco il padre che aveva iniziato ad indagare. Piano  piano era riuscito a conquistarsi la fiducia della bambina  la quale gli aveva raccontato di quei  strani giochi che le faceva fare il nuovo marito di mamma. Giochi che consistevano  nel masturbarlo e nel fare del sesso orale.  Il padre della piccina inorridito da   quelle parole aveva subito  fatto scattare la denuncia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta di risarcimento

Le indagini che sono seguite hanno  portato l'uomo alla sbarra con l'accusa di violenza sessuale. Nell'udienza di ieri il padre  della piccola vititima, tramite l'avvocato Mario Cellitti  si è costituito parte civile .  Il legale ha presentato una richiesta di risarcimento datnni quantificata in 300 mila euro. Prossima udienza si terrà l'8 ottobre del 2019. L'imputato  che ha sempre respinto le accuse sarà difeso dall'avvocato Andrea Dini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento