Chiede 85 mila euro di prestito e la banca gli applica tassi da usura. Direttore della filiale sotto processo

A trascinare il funzionario alla sbarra il titolare di una ditta che si occupa si estrazione di minerali "Eurocave". La prima udienza è stata fissata per il prossimo 17 marzo

Direttore di una nota banca originaria dell'Abruzzo filiale di Frosinone rinviato a giudizio per usura. A trascinarlo alla sbarra un correntista dell'istituto di credito nonchè titolare di un'azienda che si occupa di estrazione di minerali denominata Eurocave e che ha sede legale a Monte San Giovanni Campano

La richiesta del finanziamento di 85 mila euro

I fatti risalgono agli anni che vanno dal 2012 al 2014 quando il tiolare dell'azienda aveva chiesto alla banca di poter accedere al finanziamento di 85 mila euro perchè si era ritrovato in difficoltà economiche. Finanziamanto che gli era stato concesso. Ma il titolare della ditta aveva notato che in due anni gli erano stati addebitati tassi di interesse superiori a quelli stabiliti dal ministero del Tesoro. Per tale motivo l’imprenditore ravvisando il reato di usura ha presentato una dettagliata denuncia alla procura di Frosinone. 

La perizia della Procura

La procura nella persona della dottoressa Maria Pia Ticino aveva affidato l'incarico di effettuare una periza ad un consulente tecnico e a conclusione di questi accertamenti sarebbe emerso che all'uomo erano stati applicati tassi di interesse superiori a quelli consentiti dalla legge. Da qui la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti del direttore che rappresenta l'istituto di credito per il reato di usura. A questo c'è da aggiungere che nei confronti del funzionario di banca  penderebbe anche l’aggravante di aver richiesto dei tassi di interesse usurai nei confronti di un soggetto che si trovava già in stato di bisogno economico. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Numerosi i cittadini che chiedono aiuto allo sportello Co.Fi.Le Antiusura Bancaria 

La prima udienza è stata  fissata per il prossimo 17 marzo. Il titolare della “Eurocave” che si è costituito parte civile sarà rappresentato dall’avvocato Christian Alviani del foro di Frosinone. Grazie al Co.Fi.Le attivo già dal luglio del 2010 con sede a Frosinone numerosi cittadini hanno potuto far valere i loro diritti per quanto riguarda l'applicazione esagerata dei tassi di interesse applicati nel momento in cui andavano a chiedere un mutuo o un finanziamento alle banche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

  • Ceccano, i nomi dei 16 eletti in Consiglio comunale e tutti i numeri delle Elezioni 2020

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento