Amministratrice delegata del gruppo INI rinviata a giudizio per diffamazione

La donna è stata accusata di aver pubblicato su una bacheca un comunicato che avrebbe leso la dignità e l'onore del segretario confederale sanità SI.CE.L.

Diffamazione. E' questa l'accusa per la quale è stata rinviata a giudizio dal tribunale di Frosinone Nadia Proietti, amministratrice delegata del gruppo INI di Roma, finita nella bufera nei mesi scorsi per delle presunte truffe ai danni dello Stato. La vicenda risale a qualche tempo fa, quando il pm Amelio aveva chiesto il rinvio a giudizio per truffa aggravata e continuata per numerosi componenti di questo gruppo sanitario presente sul territorio italiano dal 1947 e che lavora con il supporto del Servizio Sanitario Nazionale.

La denuncia

Secondo le accuse, l'amministratrice delegata, aveva affisso su tutte le bacheche presenti nelle del gruppo INI compresa quella di Frosinone, un comunicato molto pesante nei confronti del segretario confederale del sindacato SI.CE.L Andrea Paliani "attribuendogli - si legge nel capo di imputazione - fatti determinati ed in particolare: di aver interessato l'autorità giudiziaria per presunte truffe perpetrate attraverso i contratti di solidarietà; di essere stato già condannato, ancorche con sentenza non definitiva per il delitto di atti persecutori successivamente riqualificato in quello di molestie dalla Corte di Appello di Roma". 

Il reato di molestie prescritto

Alla luce di quanto rappresentato e ritenendo che c'erano i presupposti per la querela il segretario del sindacato SI.CE.L. si è rivolto al suo avvocato difensore per avviare la battaglia legale. Proprio nei giorni scorsi il giudice ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti dell'indagata per il reato di diffamazione. Per la cronaca va detto che il reato di molestie per il quale Paliani era finito sotto processo è caduto in prescrizione. La prima udienza davanti al giudice di Pace del tribunale di Frosinone si terrà il 4 novembre prossimo.

Potrebbe interessarti

  • Cassino, 700 persone usano l’acqua pubblica ma non la pagano

  • Cervaro, nominato il commissario prefettizio: arriva Monica Ferrara Minolfi

  • In Ciociaria sale la psicosi cinghiali. Si moltiplicano gli avvistamenti anche su un campo da tennis (video)

  • Pronto soccorso dello Spaziani: "un vero e proprio inferno". Aumentano disagi e polemiche

I più letti della settimana

  • Tragico incidente in A1, muore il camionista ciociaro Argo Natalizia

  • Cassino-Pontercorvo, incidente in A1. Grosso tir va a sbattere sul guardrail e perde il carico (foto)

  • Valmontone-San Cesareo, grosso tir si intraversa in A1, code chilometriche. Quattro persone ferite

  • San Giorgio a Liri, ex insegnante investita in centro: trasferita a Roma in codice rosso

  • A fuoco nella notte tra sabato e domenica il supermercato Lidl in via Maria

  • Fa diventare il ristorante un B&B con 13 stanze. Oltre 6 mila euro di multa al proprietario

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento