Incendio alla Mecoris, arrivano le prime costituzioni di parte civile

La colonna di fumo che si è innalzata nel cielo ha portato conseguenze devastanti non solo nella popolazione che è stata costretta a chiudersi in casa, ma anche tra i commercianti che hanno dovuto abbassare la saracinesca

Incendio alla Mecoris, arrivano le prime costituzioni di parte civile. Il rogo che si è sviluppato all’interno del capannone ubicato nella zona dell’aeroporto di Frosinone sta preoccupando non poco i residenti del capoluogo ciociaro che sentono minata non soltanto la loro salute ma anche il loro portafogli, nonostnate lunedì sia stata dichiarata terminata l'emergenza ambientale. La colonna di fumo che si è innalzata nel cielo ha portato conseguenze devastanti non solo nella popolazione che è stata costretta a chiudersi in casa, ma anche tra i commercianti che hanno dovuto abbassare la saracinesca.

La protesta dei commercianti

I valori dei PM 10 ieri mattina erano saliti alle stelle. Il primo cittadino ha riferito che la situazione dovrebbe migliorare nelle prossime ore. Ma adesso i cittadini hanno veramente paura. Nessuno prima d’ora ha mai detto loro di andare in giro con le mascherine. Segno questo che la situazione è veramente drammatica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La paura dell'amianto killer

Da qui la decisione da parte di numerosi cittadini ma anche di commercianti che operano nella zona interessata di recarsi dal proprio legale di fiducia per essere rappresentati nelle opportune sedi. I primi ad arrivare ieri nello studio dell’avvocato Antonio  Ceccani sono stati una decina di abitanti della zona che si sono sentiti fortemente danneggiati. Ma non si esclude che già nella giornata di oggi il numero possa essere destinato a salire. I carabinieri del comando provinciale - come è ormai noto - hanno provveduto a sequestrare l’intera area. E senza girarci intorno forte è il sospetto che possa trattarsi di un incendio doloso. E nonostante le rassicurazioni la preoccupazione più grande resta quella dell’esalazione tossica da rifiuti speciali quale potrebbe essere l’amianto .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento