Omicidio Willy, gli arrestati accusati di omicidio volontario. Incastrati dall'autopsia

La perizia preliminare consegnata in Procura ha indotto il magistrato a chiedere l'aggravamento della posizione dei fratelli Bianchi, Pincarelli e Belleggia. Willy morto per un colpo al collo

Si è aggravata la posizione giudiziaria dei quattro giovani arrestati per la morte di Willy Monteiro. La procura di Velletri ha tramutato l'ipotesi di reato da omicidio preterintenzionale ad omicidio Volontario. Una decisione quella presa dal sostituto procuratore Luigi Paoletti che scaturisce dalla consegna, qualche ora fa, della breve relazione introduttiva vergata dal medico legale il professor Eugenio Potenza che ha eseguito l'autopsia sul corpo di Willy Monteiro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggravamento del capo a carico dei quattro arrestati

L'aggravamento del capo a carico di Marco e Gabriele Bianchi, Mario Pincarelli e Francesco Belleggia si è resa necessaria dopo che nella perizia preliminare il medico parla di 'colpi assestati e non casuali' ed in particolar modo a provocare la morte del giovane è stato un colpo al collo. Willy quindi sarebbe morto a seguito di pugni scagliati con la consapevolezza di provocare anche lesioni mortali. Le indagini dei Carabinieri di Colleferro, che con grande acume e tempestività sono riusciti ad individuare i quattro aggressori, proseguono senza sosta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio Willy, gli arrestati accusati di omicidio volontario. Incastrati dall'autopsia

  • I 5 borghi da visitare in Ciociaria

  • Tragico scontro tra 5 moto: il centauro morto è il ciociaro Gianluigi Giansanti. Feriti gli altri 4

  • Omicidio Willy, il papà di uno dei testimoni: “Tenere alta l’attenzione mediatica anche dopo il funerale”

  • Cassino, grave schianto tra auto lungo la Casilina in direzione Cervaro

  • Gioele non ce l'ha fatta: dramma a San Cesareo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento