Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Paliano, rompe un braccio al padre pensionato e lo riempe di botte. 30enne del posto rinviato a giudizio

Una storia di maltrattamenti familiari contro il genitore che è stato costretto, dopo l'ennesimo episodio, a denunciare il proprio figlio

Non era la prima volta che il  figlio, un ragazzo di trenta anni residente a Paliano, mettesse le mani addosso al padre. Ma  quando lo aveva colpito procurandogli la frattura del braccio, il genitore non ce l'aveva fatta più ed aveva deciso di denunciarlo alla caserma dei carabinieri.  

Le ristrettezze economiche

I motivi che scatenavano la rabbia del giovane contro il padre erano sempre scaturiti dalla ristrettezze economiche in cui entrambi vivevano. Lui, disoccupato, accusava il genitore, un ex operaio in pensione di 65 anni di non aver fatto abbastanza per la sua famiglia,  ma soprattutto lo accusava di essere un mediocre, uno che non aveva mai avuto grosse ambizioni. Da quando la madre era morta, il ragazzo si era ritrovato a vivere da solo con il genitore con il quale si scontrava spesso per incompatibilità di carattere. I litigi  però sfociavano sempre nella violenza più inaudita.  

Le cure in ospedale

E sovente il sessantacinquenne era stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso. Una situazione che era diventata insostenibile. Così l'uomo si era recato presso la caserma dei carabinieri ed aveva denunciato il figlio. Alla luce dei fatti che erano stati esposti è scattato il provvedimento di allontanamento nei confronti del ragazzo che ha dovuto abbandonare la casa paterna.

Il rinvio a giudizio

Ma c'è di più: il  giovane è stato rinviato a giudizio con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni ed atti persecutori nei confronti del genitore. L'udienza si terrà il prossimo giugno, l'imputato sarà difeso dall'avvocato Enrico Pavia del foro di Frosinone. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paliano, rompe un braccio al padre pensionato e lo riempe di botte. 30enne del posto rinviato a giudizio

FrosinoneToday è in caricamento