Paliano, condannato ad oltre 100 mila euro di risarcimento per cattiva gestione di una società di case

Il presidente del consiglio di amministrazione è stato condannato al maxi risarcimento di centinaia di migliaia di euro e alla restituzione dell'immobile assegnato in godimento alla predetta società

Il presidente del consiglio di amministrazione della "Casa Cisl VII a.r.l" di Paliano è stato condannato a risarcirla in quanto sarebbe stata accertata la responsabilità di malagestione della società. Il giudice lo ha condannato a risarcire il danno patrimoniale stimato in 80398,60 euro quali prelievi ingiustificati dal conto corrente sociale e interessi passivi maturati sul fido concesso alla società. Sono state imputabili le seguenti commissioni: non si seguiva la procedura di approvazione del bilancio di esercizio; il bilancio 2009 risultava approvato dall'Assemblea nella riunione del 30 maggio 2010 alla presenza di 15 soci su 16 ma mancava un foglio presenze;  nel verbale non era riportata alcun dato relativo al bilancio ed era firmato dal solo presidente del CdA.

La malagestione della società

Sarebbe stata accertata nelle ripetute omissioni noltre nessun verbale di approvazione era presente nel libro delle ordinanze;  il bilancio 2010 risultava approvato il 30 maggio 2011 alla presenza di 8 soci e con altri 8 interventi tramite delega ma mancava il foglio Casa Cisl VII.  Il presidente, una persona molto conosciuta in paese, è stato condannato al risarcimento del danno patrimoniale patito dalla società predetta per l'ammontare di 80398,66 oltre a rivalutazione monetaria nella misura degli indici Istat da calcolarsi anno per anno a decorrere dalla data 28 6 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La restituzione dell'immobile

L'uomo è stato condannato, inoltre, alla restituzione dell'immobile che gli avevva assegnato in godimento la predetta società;  condannato alla corresponsione a titolo di risarcimento del danno alla casa CISL dell'importo di €420000 mensili. L'imputato  è stato condannato anche alle spese processuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento