Le tolgono i figli, va in Comune e tenta di strangolare l'assistente sociale

Protagonista del fatto una donna del cassinate alla quale sono stati tolti due bambini di pochi anni. Vivevano in stato di abbandono

È stata presa per il collo mentre cercava di difendersi dalla furia di una donna alla quale sono stati tolti i due figlioletti. Un'assistente sociale ed una operatrice sono state picchiate in Comune a Piedimonte San Germano nel sud della provincia di Frosinone. Le due donne sono state trasportate in ospedale mentre la madre dei bambini, bloccata non senza fatica dai Vigili Urbani e dai Carabinieri e stata trasferita in caserma dov'è stata ascoltata e successivamente arrestata su dispostizione del magistrato di turno, il sostituto procuratore Marina Marra. Il provvedimento di allontanamento è scattato dopo che è stato accertato lo stato di indigenza ed abbandono nel quale vivevano i piccoli che hanno un'età compresa tra i 15 mesi e due mesi. La donna ha ottenuto il beneficio dei domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lotta alla prostituzione sullo stradone Asi. Multe a meretrici e “papponi”

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Centraline per auto contraffatte, azienda ciociara nei guai: 29 denunciati

  • Maxi operazione anticamorra, un arresto in provincia di Frosinone

  • Cassinate, schianto lungo la Casilina, un'auto ribaltata e un furgone distrutto (foto)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento