Cronaca Cassino

Piedimonte San Germano, perde il lavoro e beve l'antigelo: staffetta salva-vita dei Carabinieri

Un operaio residente in città è sopravvissuto grazie alla tempestività con la quale i medici sono riusciti ad iniettare il siero. La disperazione ha preso il sopravvento alla notizia dell'imminente disoccupazione

Ha bevuto tutto d'un sorso l'antigelo della macchina. La notizia di essere stato licenziato lo fatto sprofondare nella disperazione più nera. A strapparlo alla morte sono stati i medici del 'Santa Scolastica' di Cassino grazie anche alla tempestività dei carabinieri che, in brevissimo tempo, sono riusciti ad arrivare a Roma presso il centro antiveleno e riportare a Cassino l'antidoto necessario a neutralizzare gli effetti del potente antigelo.

La corsa per salvarlo

Protagonista del gesto è stato un uomo residente a Piedimonte San Germano ora ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale cassinate. Il poveretto, sposato e con figli, non ha retto alla notizia di aver perso il lavoro. A dare l'allarme è stata la moglie che si è accorta dello stato di semi coscienza dell'uomo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piedimonte San Germano, perde il lavoro e beve l'antigelo: staffetta salva-vita dei Carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento