Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Cassino

Cassino, l'allarme di Dragonetti: 'Vogliono vendere la storica via per l'Albaneta'

L'imprenditore 'scova' la convocazione di una commissione consigliare e scoppia il putiferio

L'antica via Albaneta teatro delle 'quattro battaglie di Montecassino'

Una commissione consigliare convocata per il sei novembre alle ore dieci per discutere della 'declassificazione tratto di strada vicinale via Albaneta'. A rendere nota la notizia è Niki Dragonetti, imprenditore ed esponente de 'I popolari per l'italia' che in una nota inviata all stampa scrive: "Il sindaco di Cassino, Carlo Maria D'Alessandro sta cercando di mettere a segno l'ennesimo 'golpe' a danno della cittadinanza e del popolo Polacco. La declassificazione di via Albanete vuol dire solo una cosa: business. Anche se non mi è chiaro come un affittuario, il signor Daniele Miri, possa fare tale richiesta che invece dovrebbe partire dalla proprietà, quindi dall'abbazia di Montecassino. Ora, dato che è lecito dubitare vorrei fare un ragionamento insieme ai cittadini di Cassino, confidando nella speranza che, il Sindaco non Sindaco di Cassino, possa poi rassicurare tutti smentendo tale supposizione".

L'ipotese di vendita dell'antico percorso

"Con il declassamento di una strada già vicinale, si potrà procedere alla vendita e quindi in futuro qualcuno potrà acquistarla e chiuderla. Magari poi si farà pagare l’accesso. Come dire 'il lupo perde il pelo ma non il vizio' essendo non nuovo, il signor Miri, a pretendere il pagamento del pedaggio - prosegue Dragonetti -. Opportuno ricordare il vergognoso episodio che ha visto come protagonista la figlia del glorioso Generale Polacco Anders che, per poter arrivare percorrere la strada dell'Albaneta, dopo aver reso omaggio alla tomba del valoroso padre, fu costretta a pagare.  Ora chi è interessato a quella strada? E come mai tutta questa premura da parte del Comune di Cassino? Proseguendo nel ragionamento dubitativo, ma forse l'azione di declassamento serve per consentire a qualcuno di accedere a fondi del Piano di Sviluppo Rurale?"

L'oltraggio al popolo Polacco

"Ora caro Sindaco di Cassino, visto che è lecito dubitare, perché non si decide a spiegare alla cittadinanza e al popolo Polacco cosa intenda fare l'Amministrazione da Lei presieduta? Perchè tutto questo impegno, unitamente a chi ha celermente firmato la convocazione della Commissione, non viene messo per altri problemi che affliggono la città di Cassino? Vogliamo ricordare ai cittadini le bugie dette da voi tutti sulla vicenda di piazza Ottorino Del Foco? Ricordate il comunicato stampa che sbandierava la soluzione della rotatoria di Via Caira quasi un anno fa? Bugie, solo bugie. Purtroppo siamo abituati a questa politica e sappiamo bene che le elezioni sono vicine e che il burattinaio ha bisogno di incassare consensi - conclude Dragonetti -. Sarà mia premura informare sia la Procura della Repubblica di Cassino che il Governo Polacco su quanto sta nuovamente accadendo all'Albaneta. E questa volta, parola d'onore, Sindaco& C. saranno costretti a nascondersi per la vergogna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cassino, l'allarme di Dragonetti: 'Vogliono vendere la storica via per l'Albaneta'

FrosinoneToday è in caricamento