Veroli, punto dai calabroni muore sotto gli occhi del figlio

Roberto Quattrociocchi, 58 anni, stimato panettiere, stava lavorando nei campi quando è stato aggredito dagli insetti

Foto dal web

Una o più punture di calabrone hanno stroncato a soli 58 anni la vita di un panettiere di Veroli. Roberto Quattrociocchi, cinquantotto anni, è stato stroncato da uno choc anafilattico provocato dalla puntura dei micidiali insetti. La tragedia si è verificata ieri pomeriggio in via Bozzano in località Angeli, alla periferia della cittadina ernica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ricostruzione dei fatti

Roberto Quattrociocchi, che lascia la moglie e quattro figli, stava sistemando un podere di sua proprietà quando, forse senza volerlo, ha toccato un punto nascosto di un rovo. Qui erano annidati i calabroni che non gli hanno lasciato scampo. Inutile il massaggio cardiaco praticato da uno dei figli presenti. Il poveretto è morto in pochi minuti sotto lo sguardo atterrito del ragazzo. Sul posto Carabinieri e Ares 118. Nella giornata di oggi potrebbe essere fissato l'esame autoptico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore fatale lungo la strada per Montecassino, muore Enio Spirito

  • Pontecorvo, muore giovane finanziere, comunità sotto choc

  • Ceccano, Marcello Pisa morto non lontano dal carrello in cui è stato trovato

  • Cassinate, terribile schianto nella notte: grave coppia di fidanzati

  • Cassino, coltello in pugno crea il panico all'ufficio postale (video)

  • Coronavirus, bollettino 27 maggio: risultato positivo un medico della provincia di Frosinone

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento