rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Veroli

Veroli-Arce, stalker "in trasferta" arrestato dai carabinieri

L'uomo di 34 anni è stato trovato dai militari nell'abitazione dell'ex moglie che dopo la separazione si era trasferita ad Arce proprio per evitare di essere perseguitata dal marito

Stalker residente a Veroli arrestato "in trasferta". L'uomo di 34 anni è finito in manette l'altra sera mentre si trovava a casa della ex moglie la quale stanca degli atti persecutori messi in atto dal marito nei suoi confronti, aveva deciso di abbandonare Veroli e trasferirsi ad Arce.

L'arresto

L’altra sera l’uomo che non aveva mai accettato quella separazione, è stato arrestato in flagranza di reato. Quel comportamento così aggressivo e violento nei confronti della ex avevano portato la donna alla separazione. Ma da quel momento il 34enne aveva iniziato a perseguitarla ed a minacciarla. La donna aveva sperato che con quel trasferimento le cose si sarebbero rasserenate. Invece, l'uomo ha continuato nei suoi comportamenti da stalker. Così la ex moglie era stata costretta a denunciarlo.

Le persecuzioni

Da quel momento però per la donna era iniziata una vita di inferno. L'ex marito non faceva altro che perseguitarla. Così l'altra sera quando se lo è trovato di nuovo davanti la signora ha allertato subito la stazione dei carabinieri che lo hanno sorpreso in flagranza di reato. Per l’uomo sono scattate le manette per il reato di stalking. Successivamente il 34enne difeso dall’avvocato Giampiero Vellucci ha beneficato dei domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veroli-Arce, stalker "in trasferta" arrestato dai carabinieri

FrosinoneToday è in caricamento