Tentò di violentare la fidanzatina del figlio. Ora dovrà difendersi dall'accusa di stupro

L'episodio è avvenuto circa 12 mesi fa. In questi giorni ci sarà la prima udienza in Tribunale che vede imputato il 45enne

Violenza sessuale nei confronti della fidanzatina del figlio di soli 15 anni. Questa l’accusa per la quale il 17 ottobre prossimo un operaio di 45 anni dovrà comparire alla  sbarra. La storia risale a più di un anno fa quando la ragazzina si era trovata da sola con il dentro la sua abitazione.  

Il tentativo di stupro

L'adolescente stava attendendo il ritorno del suo fidanzato quando l'uomo, con una  scusa l'aveva trascinata in camera da letto dove aveva tentato di stuprarla. A salvarla  da quelle mani possenti che l'avevano afferrata per le braccia proprio il  suo ragazzo.  Sentendo, infatti, che il figlio stava parcheggiando la moto nel cortile il padre aveva abbandonato .

La denuncia

Era stato a quel punto che la ragazzina senza dire nulla al suo fidanzato aveva deciso insieme ai suoi genitori di denunciare chi  aveva cercato di violentarla sessualmente. Al suo ragazzo non aveva detto nulla perchè temeva che il suo racconto potesse scatenare una tragedia familiare.  

Le indagini

I carabinieri che avevano raccolto la denuncia avevano avviato le indagini del caso per inchiodare l'uomo alle sue responsabilità. Pedinamenti  ed intercettazioni telefoniche avevano contribuito notevolmente a far si che il giudice per le indagini preliminari lo rinviasse a  giudizio.

Gli interrogatori

La ragazzina che era stata ascoltata più volte, aveva fornito tutte le informazioni senza cadere mai in contraddizione. Dunque,  impensabile che si fosse inventata tutto. L’imputato, dal canto suo, rappresentato dall’avvocato Rosario Grieco ha sempre respinto le accuse sostenendo che si sarebbe trattato soltanto di un  tragico equivoco. La  fidanzatina del figlio aveva travisato dei comportamenti dettati soltanto dall'affetto e non da altri  secondi  scopi. La ragazzina che si costituirà parte civile sarà rappresentata dall’avvocato Angelo Micheli. Intanto, il figlio dell'imputato dopo aver appreso di cosa era accusato il genitore avrebbe tentato addirittura di picchiarlo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento