AD Frascati, Alessandro Battisti è il nuovo responsabile della Scuola Calcio

Alessandro Battisti, 44 anni tra qualche giorno, è il nuovo responsabile della Scuola Calcio del Frascati. Cresciuto calcisticamente nella gloriosa Lupa, da tecnico ha sempre lavorato con i giovanissimi, affiancando all’insegnamento sul campo la...

battisti-2

Alessandro Battisti, 44 anni tra qualche giorno, è il nuovo responsabile della Scuola Calcio del Frascati. Cresciuto calcisticamente nella gloriosa Lupa, da tecnico ha sempre lavorato con i giovanissimi, affiancando all’insegnamento sul campo la preparazione in aula. Nella passata stagione ha guidato il gruppo dei 2006,togliendosi più di qualche soddisfazione, e adesso è pronto per una nuova stimolante avventura al timone del vivaio arancioamaranto, che è e resta il vero punto di forza della società di via Conti di Tuscolo.

Quali sono le sensazioni dopo il nuovo incarico? Che tipo di compito ti attende e quali sono gli obiettivi prefissati?

“Sono molto contento e orgoglioso per questo nuovo incarico: ringrazio il presidente Andrea Mari e il direttore sportivo Gianni Santorelli per aver trovato una convergenza sul mio nome, farò di tutto per ripagare la loro fiducia e continuare a portare in alto il nome di questa società, continuando a lavorare al meglio per la crescita dei nostri piccoli calciatori. Sarà un ruolo ovviamente diverso da quello ricoperto finora, più focalizzato sull’organizzazione e la gestione dell’attività complessiva: una bella sfida anche per me, visto che sarà la prima volta, ma sento di avere le competenze,le capacità e l’entusiasmo giusti alla luce del percorso importante fatto sia sul campo che in aula nel corso degli anni. Gli obiettivi? Tre sopra tutti gli altri, che dovranno essere i tratti distintivi dei nostri gruppi: avere il miglior comportamento possibile dentro e fuori dal campo, mettere sempre il massimo impegno, e divertirci. Attraverso questi passi possiamo migliorare tutti, cominciando proprio dai tecnici che saranno a stretto contatto con i ragazzi. I primi corsi che faremo saranno sulla prevenzione: primo soccorso con l’uso del defibrillatore e primo soccorso pediatrico, una garanzia in più per i nostri iscritti”.

Il Frascati è sempre più un punto di riferimento per il settore di base a livello regionale e lo sarà ancora di più il prossimo anno: puoi spiegarci quali saranno le novità?

“Le novità sono tantissime. Innanzitutto non saremo più mono servizio. Ripartiamo dai Frascati Camp, a pagamento per gli atleti con età compresa trai 6 ed i 13 anni, corsi di calcio che mirano ad accrescere in ognuno dei partecipanti abilità, fantasia, tecnica, divertimento e socializzazione, dal 28 di agosto per 3 settimane dalle 9 alle 17 dal lunedì al venerdì; il 4 settembre inizierà invece il Summer Camp, completamente gratuito, aperto a tutti gli atleti suddivisi per età, per la durata di due settimane, in cui sia i ragazzi che i genitori potranno valutarci e confrontarci con altre strutture e osservare il nostro modo di vivere il calcio, appuntamento questo che si chiuderà con una grande festa il 15 settembre, data in cui scatterà ufficialmente l’avvio della stagione ‘regolare’della Scuola Calcio. Gli altri servizi verranno illustrati man mano sul nostro sito ufficiale ma una ‘svolta’ importante riguarda la Fidelity Card che verrà istituita a partire da questa stagione e offrirà, a chi effettuerà spese presso gli esercizi convenzionati sul territorio, delle agevolazioni sulle tariffe. Per offrire un servizio completo a 360 gradi avremo formazione e aggiornamento continui: in questo l'affiliazione con la As Roma ci fornirà tutto il supporto necessario, non solo a livello di istruttori ma anche di segreteria, dirigenza e degli altri addetti ai lavori”.

Quali sono le eredità da cui possiamo ripartire e cosa è ancora da migliorare per il futuro?

“Possiamo sicuramente ripartire dall'amore per questa società, da una Scuola Calcio Elite certificata e dalla voglia di crescere da parte di tutti. D’ora in poi sarà necessario migliorare nei dettagli: non siamo professionisti ma vogliamo arrivare ad essere il più professionali possibile, attraverso l’inserimento di personale qualificato nei ruoli di competenza”.

Perchè un genitore dovrebbe decidere di iscrivere proprio figlio all’Asd Frascati Calcio?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La società quest’anno ha deciso di fare un grande investimento sulla formazione di tutti gli addetti ai lavori, questa è la priorità che si è prefissata. Tutti lavoreremo allo stesso modo, con lo stesso metodo, con gli stessi standard di qualità, cercando di alzare l'asticella di giorno in giorno. Vogliamo far crescere i ragazzi facendoli innamorare di questo sport e nel rispetto delle sue regole,in un ambiente sano, sereno e divertente. L’obiettivo di noi istruttori (mi ci metto anche io) alla fine di ogni allenamento sarà quello di vedere i nostri ragazzi stanchi, ma col sorriso dipinto sul volto e desiderosi di tornare subito in campo. Contenti di aver imparato qualcosa divertendosi. Come dice il nostro motto: se sorridi... hai già vinto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento