rotate-mobile
Cronaca

Carcere di Frosinone, detenuto aggredisce un agente e lo ferisce ad una mano

Nella struttura ciociara ci sono 600 detenuti di cui in maggioranza autori di atti violenti in altri istituti che per motivi di opportunità l’amministrazione penitenziaria continua a spostare

"La situazione che viene rappresentata dai nostri colleghi e veramente preoccupante, detenuti pronti ad incendiare le suppellettili, ad aggredire gli agenti che tentano di trasferirli in altri istituti e praticamente e quanto accade in queste ore sulla quale siamo fortemente preoccupati". Dichiara Daniele Nicastrini segretario regionale USPP Lazio.

Durante il tentativo di trasferire dei detenuti, in altri istituti due di loro in modo separato avrebbero inscenato problemi sembrerebbe danneggiando l’interno del mezzo e colpendo ad una mano un agente che tentava di calmare la veemenza dell’atto. Annullate le traduzioni riportati dentro, sembra che abbiamo scatenato la protesta di altri detenuti presenti in quel reparto, quest’ultimi inscenando proteste che stanno mettendo in difficoltà gli agenti operanti all’interno della struttura penitenziaria.

“Il carcere di Frosinone – prosegue Nicastrini – ospita oltre 600 detenuti di cui in maggioranza autori di altri atti violenti in altri istituti che per motivi di opportunità l’amministrazione penitenziaria continua a spostare da un carcere all’altro senza alcun beneficio ma solo per stemperare il momento che si sta vivendo all’interno delle nostre carceri laziali abruzzesi e molisane essendo competente lo stesso Provveditorato di Roma nella loro gestione complessiva”.

Per quanto riguarda questo sovraffollamento ingestibile di oltre 6800 presenze a pari del periodo delle rivolte nel 2020, come già rappresentato in altri comunicati, USPP Lazio da tempo chiede misure straordinarie che pongano in emergenza il sistema penitenziario sul territorio laziale, che l’amministrazione non ritiene tale!!!

“per questi motivi - conclude il sindacalista- siamo già in Stato di Agitazione da mesi con una manifestazione fatta in ogni provincia che probabilmente ripeteremo, chiedendo ai Prefetti di interessarsi con urgenza perché non accadano fatti simili dove anche Frosinone è stata oggetto con danneggiamenti e devastazione all’interno.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere di Frosinone, detenuto aggredisce un agente e lo ferisce ad una mano

FrosinoneToday è in caricamento