Cronaca

Alatri, contribuisce al fallimento di una società, dopo 10 anni finisce agli arresti domiciliari

I tempi della giustizia italiana sono molto lunghi ma prima o poi la sentenza arriva

Aveva contribuito al fallimento di una società in Umbria oltre 10 anni fa e dopo tutto questo tempo la giustizia ha fatto il suo corso ed una donna residente nel nord è finita agli arresti domiciliari.

Nelle ore scorse, infatti, i Carabinieri della Stazione di Alatri hanno eseguito un’ordinanza di sottoposizione alla detenzione domiciliare emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, nei confronti di una 63enne del luogo, già censita per emissione fatture per operazioni inesistenti, emissione di assegni senza autorizzazione, appropriazione indebita ed emissione di assegni a vuoto.

La donna dovrà espiare una pena detentiva in regime di detenzione domiciliare di due anni, per reati di fallimento di società in concorso, fatti avvenuti in provincia di Perugia nell’anno 2011.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, contribuisce al fallimento di una società, dopo 10 anni finisce agli arresti domiciliari

FrosinoneToday è in caricamento