menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alatri, estorsione e minacce per riavere i soldi. Arrestato un 24enne del posto

L’indagine dei carabinieri ha fatto scoprire anche un vasto giro di vendita illegale di farmaci ad effetto dopante: anabolizzanti, anoressizzanti, ormoni vari

Erano finiti in un brutto giro di soldi prestati a “strozzo” e si erano indebitati con un ragazzo che nel frattempo per riaverli avevano deciso di usare le maniere forti. Stiamo parlando della brutta disavventura capitata a due ragazzi di Alatri salvati dal nonno di uno di loro che venuto a conoscenza del debito ha deciso di denunciare il tutto ai carabinieri della locale stazione.

Le indagini e l’arresto

I carabinieri del NORM nella giornata di giovedì hanno arrestato il giovane estorsore, appena 24 enne, ed ora dovrà rispondere dei reati di tentata estorsione e ricettazione. Il militari dopo un’attività d’indagine hanno  ricostruito parte della vicenda, fino ad arrivare a ieri pomeriggio, quando sono venuti  a conoscenza di un incontro “chiarificatore” che si sarebbe tenuto tra l’arrestato e la giovane vittima.

Il blitz

I militari, in abiti civili, si sono recati nel luogo dell’incontro per cercare di acquisire ulteriori elementi probatori ed, in tale circostanza, i due ragazzi alatrensi sono stati così notati appartarsi e, dopo un primo scambio di battute dove l’arrestato richiedeva il denaro, al rifiuto della richiesta, era diventato sempre più aggressivo nei confronti della giovane vittima tanto da spingerlo contro la scocca della  propria auto, costringendolo  a subire, minacce e percosse e due schiaffi al volto. Dinanzi a tale situazione e per evitare che si giungesse a conseguenze ulteriori, i carabinieri sono intervenuti bloccando il giovane malfattore che era in evidente stato  di agitazione.

La perquisizione

Subito dopo, gli esponenti delle forze dell’ordine, hanno effettuato una perquisizione del malfattore e sulla sua autovettura e nella sua casa con la quale è stato rinvenuto un ingente quantitativo di farmaci ad effetto dopante (anabolizzanti, anoressizzanti, ormoni vari), alcuni di chiara importazione estera. Per la condotta assunta e per le sostanze  rinvenute nella sua disponibilità il 24enne è stato dichiarato in arresto ed al termine  delle previste  formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone, così come disposto dalla competente A.G.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento