rotate-mobile
La scoperta / Alatri

Alatri, giovane spacciatore preso con la droga nascosta in auto, scovata dal fiuto di Artur

Un 20enne è stato trovato in possesso di 147 gr di crack, cocaina e hashish già suddivisa in dosi, nonché della somma di euro 330 in contanti

Come spesso accade in questi casi è stato tradito dal troppo nervosimo emerso durante un normale controllo alla circolazione da parte dei carabinieri. Stiamo parlando di un 20 enne di Alatri che nelle ore scorse è stato trovato con un discreto quantitativo di droga in auto ed arrestato.

I militari del Norm della locale Compagnia, con l’ausilio di unità cinofila del Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria di Roma lo hanno tratto in arresto in flagranza di reato ed ora dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il 20enne del luogo, incensurato, è stato trovato in possesso di 147 Gr di sostanza stupefacente del tipo crack, cocaina e hashish già suddivisa in dosi, nonché della somma di euro 330 in contanti.

Il giovane, al momento del controllo da parte dei Carabinieri, aveva subito mostrato una particolare agitazione, tanto da far insospettire i militari che hanno proceduto immediatamente ad una perquisizione veicolare. Le operazioni si sono concluse con il rinvenimento dello stupefacente, la cui presenza è stata segnalata dal cane antidroga “Artur”.

Nello specifico la droga era stata occultata nell’abitacolo del veicolo, nel cruscotto e nel bracciolo del tunnel centrale, all’interno di siti opportunamente ricavati e modificati, con l’applicazione di congegni di apertura comandati elettronicamente.

Lo stupefacente e la somma di denaro, ritenuta provento dell’attività illecita, sono state sottoposte a sequestro. Il ragazzo, espletate le formalità di rito a seguito della convalida dell’arresto, è stato condotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alatri, giovane spacciatore preso con la droga nascosta in auto, scovata dal fiuto di Artur

FrosinoneToday è in caricamento