Alatri, intensificati i controlli dopo gli incendi sui Monti Ernici

Ben tre paesi sotto stretto controllo al fine di individuare i piromani che hanno distrutto "la Signora degli Ernici"

Dopo i cecenti incendi della Monna, Signora degli Ernici,  e del monte di Alatri, si intensificano  le attività svolte del personale dipendente del Comando Compagnia Carabinieri di  Alatri , tese ad individuare ed assicurare alla giustizia i “piromani” che, nel corso dell’estate,  hanno appiccato numerosi incendi nelle aree montuose della zona, alcuni ancora in atto, mandando in fumo centinaia di ettari di macchia mediterranea.

I servizi, svolti su direttive del Comando Legione Carabinieri Lazio e coordinati dal Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, sono stati intensificati nei comuni di Alatri, Veroli e Vico nel Lazio, laddove il fenomeno degli incendi boschivi ha evidenziato una maggiore incidenza qualitativa, con l’impiego anche di personale dell’Arma  proveniente dalla Compagnia di Intervento Operativo di Roma, appositamente inviati sul posto dai vertici dell’Arma con compiti specifici di controllo del territorio con finalità preventive/repressive nello specifico settore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • Coronavirus, ecco come si è arrivati ai cinque nuovi positivi, dopo il periodo 'Covid free'

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento