Alatri, allontanati tre siciliani pronti a rubare nelle case

Il gruppetto di malviventi è stato fermato dai carabinieri della locale stazione. Ai tre è stato imposto il divieto di ritorno in Ciociaria

Dalla Sicilia al nord della Ciociaria per rubare nelle case. Nelle ore scorse tre uomini residenti nel siracusano di 56, 52 e 32 anni, gravati da numerosi precedenti per furto, falso, truffa e numerosi sono stati fermati dai carabinieri della Compagnia di Alatri ed allontanati con foglio di via obbligatorio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si aggiravano con fare sospetto

I tre, infatti, erano stati notati mentre si aggiravano in modo sospetto, e senza nessun giustificato motivo, nella vicinanza di obiettivi sensibili della cittadina ciociara. Ora i tre malviventi hanno il divieto di ritorno nel comune di Alatri per tre anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento