menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Morganti, il 4 febbraio la sentenza della Corte d'Appello

Le repliche della difesa sono andate avanti per tutta la mattinata e nel primo pomeriggio. Prima del ritiro in Camera di Consiglio parlerà l'avvocato Bruno Naso

E' stata fissata al prossimo 4 febbraio la sentenza in Corte d'Appello a carico di Michel Fortuna, Franco Castagnacci (assolto in Corte d'Assise a Frosinone), Mario Castagnacci e Paolo Palmisani ritenuti responsabili della morte di Emanuele Morganti, il 21enne di Alatri assassinato di botte nel marzo del 2017.

Questa mattina a Roma gli avvocati della difesa hanno replicato alla richiesta avanzata dal procuratore generale Claudio Mattioli che nell'udienza di martedì aveva chiesto per tutti e quattro gli imputati una condanna per il reato di omicidio volontario e non come, stabilito dai giudici di Frosinone, per omicidio preterintenzionale. 

Le polemiche dopo la prima sentenza

Nel corso della mattinata hanno parlato gli avvocati Marilena Colagiacomo, difensore di Franco Castagnazzi, l'avvocato Tony Ceccarelli, difensore di Mario Castagnacci e gli avvocati Angelo Bucci e Massimiliano Carbone difensori di Paolo Palmisani. L'avvocato Cristian Alviani ha avviato le repliche a tutela di Michel Fortuna. Poi la sentenza è stata sospesa e aggiornata al 4 febbraio quando, dopo aver consentito la replica all'avvocato Bruno Giosuè Naso, altro difensore di Fortuna, la Corte si ritirerà in camera di Consiglio per la decisione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento