Omicidio Morganti, l'avv. Pavia: "Le telecamere in piazza erano obsolete. Dai fotogrammi solo sagome"

Il legale che rappresenta i familiari dello sfortunato ragazzo punta l'indice sugli amministratori comunali che avrebbero dovuto sostituire le apparecchiature con altre di ultima generazione

Emanuele Morganti

Le  telecamere a bassa risoluzione ubicate in piazza santa Maria Maggiore e Piazza Margherita ad Alatri avrebbero rallentato l'attività di indagine. Di questo ne è convinto l'avvocato Enrico Pavia che rappresenta la famiglia di Emanuele Morganti, il ragazzo massacrato di botte dal branco nella notte del 24 marzo del 2017.

I fotogrammi esaminati

A detta del legale, data la pessima qualità delle immagini si vedono soltanto delle sagome, figure non ben  definite che non avrebbero aiutato gli inquirenti ad identificare gli autori dell'aggressione  "Addirittura - ha dichiarato il legale - in piazza Margherita la telecamera puntava  su un angolo della piazza totalmente inutile".  Ma il Comune era a conoscenza di quelle apparecchiature obosolete? A detta dell’avvocato Pavia l’amministrazione sapeva molto bene in quali condizioni si trovavano quelle telecamere che servivano più che altro a fare da dissuasori. Ad avvalorare quanto dichiarato il fatto che precedentemente ignoti malviventi nel cuore della notte avevano appiccato il fuoco a delle balle di fieno che erano state lasciate in piazza e che dovevano essere utilizzate per una festa patronale.  

L'incendio delle balle di fieno 

"Ebbene - ha contunuato il legale - proprio a causa della bassa risoluzione delle telecamere non si era riusciti ad identificare i malfattori.  Dunque l’amministrazione sapeva molto bene che quelle apparecchiature  erano ormai  superate e che dovevano essere sostituite". Qualcuno potrebbe obiettare che l'amministrazione non sarebbe in grado di sostitutirle per mancanza di fondi. "Una telecamera di ultima generazione - ha risposto Pavia -  costa soltanto cinquanta euro, e  se questi soldi servono per la sicurezza  si deve trovare il modo per reperlirli" . Per il legale dunque ci sarebbe stata una scarsa attenzione da parte degli amministratori su questa problematica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento