menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alatri, ragazzo del posto compra un i-pad online ma viene truffato

Dopo la denuncia il truffatore è stato rintracciato e condannato a 4 mesi di reclusione e 200 euro di multa

Condannato per truffa ad una pena di mesi 4 di reclusione 200 euro di multa un cittadino di Gorgonzola (MI). Vittima della truffa online un giovane di Alatri, che accortosi del raggiro si è rivolto all’associazione dei consumatori CODICI – centro per i diritti del cittadino – delegazione di Alatri.

L’acquisto in rete

Nel caso specifico la vittima, attratta da un inserzione su un noto sito di annunci online, si decideva ad acquistare un Ipad proposto ad un prezzo assolutamente competitivo. Contattato telefonicamente l’inserzionista, questi simulava di avere ricevuto già numerose offerte per l’oggetto in vendita ed induceva fraudolentemente la vittima a concludere in fretta l’acquisto.  

La truffa

Tuttavia il venditore, una volta prelevato il denaro che l’acquirente gli aveva versato, si è reso irreperibile.  Resasi conto di essere stata truffata, la vittima si è rivolta all’associazione dei consumatori CODICI – centro per i diritti del cittadino - ed è stato assistito direttamente dal responsabile della delegazione di Alatri, Alessandro Milani coadiuvato nella difesa in giudizio dall’Avv. Alessandro Agostini

La condanna

Dopo la denuncia sporta presso gli Uffici della Questura di Frosinone, il responsabile della truffa è stato rinviato a giudizio e condannato dal Giudice Monocratico del Tribunale di Frosinone alla pena di 4 mesi di reclusione e 200 euro di multa.

L’avvertimento

Prestate attenzione – spiega Alessandro Milani (In foto) - agli annunci online troppo allettanti che richiedono, quale metodo di pagamento, una ricarica su carta prepagata del tipo “postepay”; in caso di acquisto preferite un metodo di pagamento tracciabile e sicuro quale ad esempio il bonifico bancario”. Codici continuerà a segnalare alla polizia postale eventuali siti o annunci sospetti e a difendere cittadini e consumatori che dovessero incappare in situazioni analoghe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento