Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Vincenzo Frasca morto a causa di una copertura che ha ceduto. Di chi è la responsabilità?

Mentre si è in attesa dell'autopsia sul corpo dell'anziano di Alatri, emergono i dettagli che hanno portato al decesso dell'uomo

Se qualcuno può aver pensato che la morte di Vincenzo Frasca l’anziano di 83 anni trovato in una cisterna colma d'acqua potesse restare avvolta nel mistero si dovrà ricredere. Le indagini portate avanti in questo senso hanno fatto emergere che l'uomo, scomparso dalla sua abitazione il 28  novembre scorso, sarebbe morto a causa di un tragico incidente.

La saracinesca

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori  "Vincenzino il tassinaro" così era conosciuto dagli abitanti della zona, sarebbe salito in piedi sulla cisterna ricoperta da una saracinesca che ha ceduto sotto il peso dell’anziano che è sprofondato dentro l’enorme fusto. Una caduta che gli è stata fatale. Una volta nella cisterna, l'uomo non è più riuscito a risalire a galla.

Gli ulteriori accertamenti

I carabinieri stanno adesso effettuando alcuni accertamenti per stabilire eventuali responsabilità da parte del proprietario del terreno dove era ubicata la cisterna. Nello specifico si sta cercando di verificare se quella copertura che doveva fungere da protezione fosse idonea o se invece c’era bisogno di coprirla con materiale più sicuro per l’incolumità pubblica.

Attesa per l'autopsia

Attesa per i prossimi giorni l'autopsia sulla salma del povero Vincenzo. L'esame dovrà stabilire le cause e la data del decesso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vincenzo Frasca morto a causa di una copertura che ha ceduto. Di chi è la responsabilità?

FrosinoneToday è in caricamento