menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Baci, carezze e palpeggiamenti nelle zone intime ad una bimba di 12 anni. Zio "orco" indagato

A far emergere la squallida vicenda e la successiva denuncia, la confessione della ragazzina ad una amica di famiglia. L'udienza preliminare si terrà alla fine di ottobre

Abusi sessuali sulla nipote di 12 anni, indagato lo zio materno di 50 anni residente di Anagni in provincia di Frosinone. L’udienza preliminare si terrà a fine ottobre. La squallida storia risale allo scorso anno quando una ragazzina che a causa del lavoro della madre era costretta a stare tutto il giorno a casa di una parente aveva cominciato a frequentare assiduamente lo zio materno che sovente si recava in quell'abitazione. E proprio durante una di quelle visite alla parente sarebbero iniziate le prime molestie nei confronti della ragazzina. 

Le carezze equivoche

La bambina inizialmente pensava che quelle carezze, quei baci dello zio fossero soltanto delle manifestazioni di affetto.  L’uomo, a detta della ragazzina si sarebbe sempre mostrato gentile e disponibile. A questo da aggiungere che la riempiva di regali e la ragazzina in tutto questo non ci vedeva nulla di male. Ma poi la situazione era degenerata, l’uomo, quando si trovavano da soli ne approfittava per accarezzarla e palpeggiarla nelle zone intime. Poi si faceva accompagnare nella propria abitazione  e con una scusa qualsiasi la faceva infilare nel suo letto ed abusava di lei. A quello stuprio ne erano seguiti altri.  

La confessione all'amica di famiglia

La ragazzina lentamente aveva cominciato a capire che quello zio non le voleva bene e che con quel comportamento la faceva sentire sporca. Così aveva iniziato ad evitarlo.  A far scattare la denuncia contro il parente di sangue una amica di famiglia alla quale l'adolescente aveva confessato quel terribile segreto. Informata la madre dell'accaduto, la donna aveva fatto scattare la denuncia per violenza sessuale nei confronti del 50enne. Nel corso dell’incidente probatorio la minorenne  che sarà difesa dall'avvocato Lieta Merletti è stata giudicata attendibile per quanto riguarda la capacità testimoniale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento