menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Aggressione in treno

Aggressione in treno

Aggredisce il controllore per difendere una donna senza biglietto, 40enne finisce sotto processo

Il deprecabile episodio si è verificato qualche tempo fa sulla tratta Anagni-Sgurgola. Il dipendente di Trenitalia colpito con un pugno era dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso

Forse voleva essere soltanto galante, forse voleva far colpo sulla signora prendendo le sue difese. Sta di fatto che un uomo di 40anni  residente nel capoluogo ciociaro è finito sotto processo per aver malmenato il controllore. I fatti si riferiscono a qualche tempo fa quando l'uomo che si trovava sulla tratta Anagni  -Sgurgola- aveva assistito al battibecco tra il funzionario pubblico ed una donna che si trovava in uno dei vagoni del convoglio. La signora sprovvista di biglietto aveva implorato il controllore di non farle la multa. Per giustificare quella omissione aveva detto di aver fatto tardi  e che avendo paura di perdere il treno si era affrettata a salire sui vagoni.

La contravvenzione ed il pugno al controllore

Il controllore però incurante di quella giusitificazione si era affrettato a sanzionarla. A quel punto era intervenuto il 40 enne il quale aveva cominciato ad inveire contro il dipendente di Trenitalia per i modi sgarbati che aveva avuto nei confronti della donna. Erano volate parole grosse. Ma ben presto dalle parole l'uomo era passato alle mani. In un impeto d'ira aveva colpito con un pugno il controllore facendolo cadere per terra. Un comportamento che aveva richiesto l'intervento degli agenti della polizia ferroviaria

L'intervento della Polfer

Alla stazione successiva l’uomo era stato invitato a scendere dagli uomini della Polfer. Il controllore a causa delle percosse ricevute era dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. Per il quarantenne era scattata la denuncia per lesioni a pubblico ufficiale. Nei giorni scorsi a conclusione delle indagini l’uomo, che sarà rappresentato dall’avvocato Rosario Grieco del foro di Frosinone, è stato rinviato a giudizio. La prima udienza si terrà a novembre del 2018.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento