Anagni, non faceva curare la figlia disabile per non perdere i soldi della pensione

L'uomo, un disoccupato di quarant'anni, è stato denunciato dal tribunale dei Minori di Roma per maltrattamenti in famiglia e mancato sostentamento alla bimba di 7 anni, portatrice di handicap

Tribunale dei minori

Per paura di perdere i mille euro di pensione di invalidità della figlioletta di sette anni portatrice di handicap, impediva alla moglie di farla curare e addirittura di portarla a  scuola. L'uomo, un disoccupato di quaranta anni residente ad Anagni,  sperperava la pensione della ragazzina nelle sale giochi o nei bar della città. La moglie poveretta per poter sbarcare il lunario si arrangiava lavorando come parrucchiera

La bimba non poteva frequentare la scuola dell'obbligo

Quando la moglie cercava di fargli capire che la ragazzina magari aiutata dall'insegnante di sostegno doveva frequentare la scuola dell'obbligo e che a causa della sua epilessia doveva essere curata con i  farmaci, l'uomo reagiva picchiando la donna violentemente. L'ultima volta addirittura l'aveva percorssa al punto di farla svenire.

La denuncia al Telefono Rosa

Era stato proprio a quel punto che la signora disperata aveva chiamato il Telefono Rosa di Frosinone diretto dalla presidente Patrizia Palombi. Gli operatori dell’associazione che da anni si occupa della violenza sulla donne e della violenza  di genere hannosegnalato la questione al Tribunale dei Minorenni di Roma. I giudici capitolini hanno denunciato il quarantenne per maltrattamenti in famiglia e mancato sostentamento alla figlia disabile. A questo anche aver impedito alla ragazzina di frequentare la scuola dell’obbligo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mamma e figlia vivono adesso in una struttura protetta

Al momento mamma e figlia vivono in una struttura protetta. L'uomo potrà vedere la figlioletta soltanto alla presenza degli assistenti sociali. Nel frattempo la ragazzina ha cominciato ad assumere dei farmaci contro l’epilessia ed il suo quadro clinico è migliorato nettamente. A questo da aggiungere che la piccina ha cominciato a frequentare la scuola dell'obbligo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, le mappe del contagio: positivi e deceduti dei Comuni in provincia di Frosinone

  • Coronavirus, la nuova mappa del contagio ridisegnata dalla Prefettura di Frosinone

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Sesso in strada durante la quarantena, ragazza ciociara beccata e denunciata

  • Coronavirus, test rapidi per tutti: la Regione Lazio invoca un'unica strategia nazionale

  • Coronavirus, muore dopo essere guarito dal Covid-19

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento