Anagni, presi due anziani bracconieri che catturavano uccelli protetti

Gli uomini di origine napoletana sono stati scoperti dai carabinieri ed allontanati

Da Napoli alla Ciociaria per catturare dei piccoli ed indifesi uccelli. Due 65enni delle zone intorno a Napoli sono stati scoperti dai carabinieri della  Compagnia di Anagni e trovati in possesso di due gabbie di piccole dimensioni ove erano ristretti sei giovani volatili di origine protetta e di attrezzatura idonea alla cattura degli uccelli che venivano attirati dal richiamo di quelli imprigionati  all’interno delle piccole gabbie. Il tutto è stato sottoposto a sequestro, mentre gli uccelli sono stati immediatamente liberati. Nei confronti dei medesimi è stata altresì avanzata  la proposta di rimpatrio con foglio di via obbligatorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento