Anagni-Paliano, i colleghi della donna investita dal tir donano le loro ore di permesso

Bellissimo gesto dei lavoratori dello stabilimento Unicoop dove l’altra sera è avvenuto il brutto incidente

I colleghi della donna di Paliano investita sul luogo di lavoro nella tarda serata di mercoledì 10 ottobre, nel magazzino di smistamento merci Unicoop a Paduni di Anagni, hanno avviato una raccolta fondi da devolvere alla vittima. Lo rende noto il sindacato Cobas Lavoro Privato.

L’incidente

Per cause ancora tutte da chiarire una donna di 54 anni, dipendente di una ditta che si occupa della gestione del magazzino, è stata investita da un camion che stava effettuando alcune manovre; il mezzo condotto da un giovane, anche lui dipendente dello stabilimento, forse a causa della scarsa visibilità dovuta alla presenza di un solo lampione, ha investito la donna facendola cadere a terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un episodio molto grave

"In attesa di capire le cause di questo gravissimo incidente sul lavoro abbiamo preso contatti con Unicoop Tirreno e attiveremo la procedura per permettere ai lavoratori di donare ore di permesso in favore di Rossana e dei suoi familiari. Un piccolo gesto per affrontare le prime spese mediche", dice Francesco Iacovone, del Cobas nazionale. Rossana, 54enne dipendente dell'hub della logistica di Anagni è stata investita da un Tir e subito elitrasportata al policlinico Umberto Primo, dove è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico; le sue condizioni rimangono serie ma stabili. Presenta - dicono i medici - numerose fratture scomposte, specialmente alle gambe", prosegue il rappresentante sindacale. A Rossana i nostri migliori auguri di pronta guarigione e tutto il nostro sostegno. Ma questi sono episodi che non si possono ripetere, la sicurezza sul lavoro viene troppo spesso anteposta al profitto e su questo continueremo a batterci con tutte le nostre energie", conclude Iacovone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento