Occhio alle truffe on-line. Nelle “rete” dei malfattori due cittadini del nord Ciociaria

Un signore aveva comprato un paio di cuffie, mentre un altro di Fiuggi un carrello che non è mai arrivato

Sono sempre più i cittadini ciociari che vengono truffati on-line. Non passa giorno senza che arrivi qualche notizia di qualche acquisto in rete andato male e di soldi scomparsi nel nulla. Nel giro di poche ore due persone del nord Ciociaria sono state oggetto di truffa e si sono dovute rincorrere alla denuncia dai carabinieri.

La prima truffa a Fiuggi

Nelle ore scorse, infatti, i Carabinieri della Stazione della famosa città termale, al termine di una serie di attività intraprese a seguito della denuncia sporta da un 55enne del posto, hanno deferito in stato di libertà per truffa una 62enne, residente a Bergamo, già censita per analogo reato e per furto.

Le cuffie mai arrivate

La donna era riuscita con artifizi e raggiri, a farsi inviare la somma di 125 euro, tramite un vaglia postale a lei intestato, quale corrispettivo di un acquisto online di un paio di cuffie mai consegnate al denunciante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il carrello che si è “perso” in rete

Nella mattinata di oggi, invece, ad Anagni i loro colleghi della locale stazione, sempre a seguito di denuncia presentata da un cittadino del luogo, hanno deferito in stato di libertà un 72enne ed un 68enne, entrambi residenti a Vittoria (RG), responsabili di “truffa in concorso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giudice di Pace di Frosinone annulla le multe emesse durante la quarantena

  • Violento scontro su Via Casilina tra bus e Fiat 500, muore Fabrizio Cibba (foto)

  • Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

  • La palpeggia e, dopo il "no", le spacca il setto nasale e va al bar: arrestato 44enne marocchino

  • Valmontone, la banca gli chiede 14 mila euro, lui si oppone e vince una causa con 18 mila euro di risarcimento

  • Anagni, un boato e poi le fiamme invadono l'ex Polveriera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento