Incassava milioni ma dichiarava un solo euro. Scoperta maxi evasione dalle fiamme gialle

11 Mln di euro la grossa cifra di denaro evasa allo Stato da una ditta operante nella logistica per le imprese con sede nel centro-nord della Ciociaria

Lavorava ad Anagni in piena Ciociaria ma aveva sede nella Capitale e si occupava di logistica per le imprese la società che è stata “smascherata” dai finanzieri della tenenza di Anagni e che nel tempo aveva evaso al fisco 11 milioni di euro dichiarando allo Stato solo un euro di ricavo.

17 lavoratori in nero

L’operazione di servizio è scaturita da una precedente attività svolta in materia di lavoro nero, che aveva portato alla denuncia di n. 4 persone, rappresentanti legali di altrettante società, per emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti connesse all’impiego irregolare di n. 17 lavoratori assunti attraverso la stipula di contratti illeciti di interposizione fittizia di manodopera.

Oltre 11 milioni di euro evasi al fisco

Le successive indagini di polizia economico-finanziaria e di polizia giudiziaria, svolte anche con l’ausilio delle banche dati in uso al Corpo, nonché con l’utilizzo degli accertamenti bancari, hanno consentito di rilevare che l’impresa controllata aveva omesso di dichiarare una parte consistente dei ricavi di esercizio tanto che, in un caso, a fronte di un ammontare di ricavi conseguito per oltre 6 milioni di euro, aveva dichiarato ricavi per solo € 1. Al termine dell’attività di indagine sono stati rilevati ricavi non dichiarati per circa 8,5 milioni di euro, nonché un’I.V.A. evasa per circa 3 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono state deferite all’Autorità Giudiziaria n. 2 persone per i reati di presentazione della dichiarazione dei redditi con dati infedeli, omessa presentazione della dichiarazione dei redditi e occultamento delle scritture contabili. La Guardia di Finanza opera ogni giorno per ripristinare le necessarie condizioni di giustizia e solidarietà tra Stato e cittadini, in quanto l’economia sommersa, l’evasione e le frodi fiscali alterano le regole del mercato e danneggiano i cittadini e gli imprenditori onesti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento