Anagni, giovane ingegnere perde il posto di insegnante a scuola per un errore di punteggio nella graduatoria

L'uomo aveva firmato i primi di ottobre un contratto a tempo determinato per insegnare in un istituto tecnico della città dei Papi. Ma il suo incarico è durato soltanto una settimana. Ieri ha dovuto abbandonare la sua classe

alunni durante le lezioni

In tempi di crisi occupazionale va bene anche il lavoro a tempo determinato. Ed S.C., un laureato in ingegneria di 36 anni residente a Ripi era così felice di aver avuto l'incarico annuale in una scuola  di Anagni.  Ma quella felicità è durata ben poco. Ad una settimana dal suo insediamento in un istituto tecnico di Anagni ha dovuto lasciare la cattedra. La motivazione? Dalla segreteria gli era stato detto che c'era stato un errore nel punteggio della graduatoria e che quindi quell'incarico spettava ad un altro aspirante docente. 

Il licenziamento

E pensare che poco prima aveva rinunciato ad un incarico a Paliano ed un altro a Cassino proprio perchè da Ripi avrebbe fatto molto prima ad arrivare ad Anagni. Avendo rinunciato in quei due edifici scolastici, aveva preso il suo posto quello che in graduatoria stava dopo di lui. Ma certo non sapeva che sarebbe rimasto con un pugno di mosche in mano. Il neo docente, infatti, è stato costretto ad abbandonare la classe. Licenziato in tronco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'errore nei punteggi 

Il suo sogno di insegnare in quella scuola è svanito in pochi minuti. Il trentaseienne adesso chiede di sapere se errori del genere possano essere giustificati e contemplati dalla legge. Per tale motivo ha  preannunciato che presenterà ricorso. Al momento si è rivolto a un legale per essere rappresentato nelle opportune sedi. Ben lungi da lui scavalcare chi nei aveva più diritto, il giovane ingegnere chiede semplicemente di sapere a chi debbano essere addossate le responsabilità. E lui è certo, è deciso ad andare fino in fondo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento