Anagni, botte alla moglie davanti al figlioletto, operaio condannato

Il giudice del tribunale di Frosinone gli ha inflitto due anni ed un mese di reclusione. Già in precedenza l'uomo era stato condannato alla pena di un anno e quattro mesi

Tribunale di Frosinone

Due anni ed un mese di reclusione questa la condanna inflitta ad un operaio di 40 anni accusato di matrattamenti e lesioni sulla moglie, una casalinga di qualche anno più giovane e madre di tre figli tutti ancora minorenni. 

La denuncia al Telefono Rosa

Più volte la donna aveva denunciato il marito a causa delle percosse ricevute. Sovente la picchiava anche alla presenza dei bambini. Ma nell'ultima violenta lite la donna si era rivolta al Telefono Rosa di Frosinone che da anni lotta a fianco delle donne che sono vittime di violenza. E proprio  grazie agli operaratori dell'associazione di volontariato la donna era stata  accompagnata insieme ai figlioletti in una struttura protetta. 

Il divieto di avvicinamento

Nel frattempo era scattato il divieto di avvicinamento nei confronti del marito che già qualche anno fa era stato condannato ad un anno e quattro mesi per analogo reato. Per questo primo procedimento penale l'uomo è in attesa che venga celebrato il processo di appello. Per quanto riguarda la sentenza di condanna pronunciata nei giorni scorsi, l'avvocato difensore Agnese Caprara ha preannunciato che presenterà ricorso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

  • Alatri, Francesco Scarsella accusato di omicidio stradale sconterà la pena ai domiciliari

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento