Aquino, vende online attrezzi rubati e lo arrestano anche per detenzione ai fini di spaccio

Nei guai un 23enne macedone. I carabinieri avevano iniziato a monitorare alcune inserzioni sul web di oggetti poi scoperti essere stati trafugati da due abitazioni nei giorni precedenti

La refurtiva e le piante di marijuana sequestrata

Motoseghe, decespugliatore e flex misteriosamente spariti in due abitazioni di Aquino e Pontecorvo. Da qui sono partite le indagini dei carabinieri di Aquino che hanno portato all'arresto in flagranza del reato di “detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e ricettazione”  un 23enne cittadino macedone residente nel territorio, già censito per furto e ricettazione. 

Inserzioni sospette

Le immediate attività, grazie anche al monitoraggio di alcune inserzioni sul web, hanno permesso il riconoscimento degli oggetti rubati posti in vendita e l’individuazione del venditore. Questa mattina la perquisizione a casa del macedone ha consentito, non solo di reperire una motosega, un flex ed un decespugliatore, ma anche di rinvenire all’interno dell’armadio della camera da letto dello stesso 14 piante di “marjuana”, da poco tagliate, di altezza variabile tra 70 a 150 cm (in foto).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Denunciato un acquirente

Nell’ambito della stessa attività è stata eseguita un’altra perquisizione domiciliare presso uno degli acquirenti dell’arrestato che hanno portato al rinvenimento di un’altra motosega di dubbia provenienza, sottoposta a sequestro, nonché di alcune dosi di “marjuana”. Nella circostanza i militari operanti hanno proceduto oltre che alla denuncia in stato di libertà per “ricettazione” del soggetto in questione, un 27enne del luogo, già censito per reati inerenti gli stupefacenti e ricettazione, anche alla segnalazione ai sensi dell’art.75 DPR 309/1990 alla Prefettura di Frosinone. In queste ore i Carabinieri di Aquino stanno restituendo gli oggetti rinvenuti ai legittimi proprietari, soddisfatti di aver riavuto indietro i propri oggetti a poche ore dal furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, da Frosinone 700 mila mascherine riutilizzabili fino a 50 volte

  • Coronavirus, bollettino 25 marzo: morto, purtroppo, il 62enne frusinate Gaetano Corvo, docente in pensione

  • Alatri, tragedia a Tecchiena: scoppia bombola di gas e muore un anziano. Identificata la vittima

  • Coronavirus in Ciociaria: non uno ma due morti. In tutto 167 positivi, anche alla Città Bianca

  • Perde il controllo del grosso tir e si intraversa su via Palianese (foto e video)

  • Coronavirus, scoppia il caso Città Bianca: ben 16 positivi nella Casa di Cura di Veroli

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento