Prende a colpi di roncola un conoscente e lo manda in ospedale. Inseguito e bloccato

Un pomeriggio di follia nella zona tra i monti a sud di Roma ed il nord della Ciociaria terminato con l'arresto di un uomo che in casa ed in auto aveva un vero e proprio arsenale compreso un fucile

Un pomeriggio di follia terminato con un inseguimento ed un arresto. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Subiaco unitamente ai colleghi della Stazione di Affile hanno arrestato un cittadino italiano di 35anni, disoccupato, domiciliato a Roma, per tentato omicidio, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione e porto di arma clandestina.

La richiesta di aiuto

I militari, intervenuti su richiesta di aiuto al “112”, apprendevano che l’uomo, per futili motivi, aveva aggredito e picchiato con una roncola un conoscente del luogo, per poi dileguarsi a bordo della propria autovettura. Predisposti alcuni posti di controllo nella zona ai confini tra la provincia romana ed il nord della Ciociaria, l’uomo è stato rintracciato dai Carabinieri che gli hanno subito intimato l’alt. Il 35enne, invece di fermarsi ha accelerato repentinamente la marcia al punto da costringere uno dei militari a lanciarsi ai bordi della strada, per non essere investito.

L’inseguimento

Solo dopo un inseguimento, dapprima in autovettura e successivamente a piedi per le vie del centro storico, l’uomo è stato rintracciato e bloccato all’interno di un’abitazione della quale aveva disponibilità.

La scoperta della roncola e del fucile a canne mozze

Nel corso delle perquisizioni veicolari e domiciliari, i Carabinieri hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro svariati oggetti: tra cui un fucile a canne mozze con matricola abrasa, munizionamento per carabina, un proiettile da mortaio inerte, nonché la roncola utilizzata per aggredire il malcapitato.

L’arresto  

L’uomo, dopo l’arresto è stato accompagnato presso il carcere di Rebibbia a disposizione dell’A.G.. L’uomo aggredito con la roncola, per le ferite riportate, si trova tuttora ricoverato in osservazione presso l’ospedale di Subiaco, non in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento