Cronaca

Arrestato Massimo Nicoletti figlio del "cassiere" della Banda della Magliana

Tra i beni sequestrati il patrimonio immobiliare della Koros S.r.l., composto da 42 beni immobili (13 villini e 29 box)

Nel corso dell'operazione messa in atto per scovare coloro che avrebbero trasferito i loro beni per eludere la normativa antimafia in materia di misure di prevenzione patrimoniali, è finito nelle maglie delle Fiamme Gialle Massimo Nicoletti, conosciuto negli ambienti criminali romani con il soprannome di "Barba" (da qui il nome dell'operazione) figlio del più noto Enrico, storico cassiere della banda della Magliana.

Monte San Giovanni Campano

Originario di Monte San Giovanni Campano. L'uomo era già finito sotto accusa per precedenti riguardanti il traffico di droga l' usura e l'estorsione. Le indagini che si sono svolte attraverso pedinamenti, intercettazioni ambientali e telefoniche, erano iniziate nel 2015. I meticolosi accertamenti economici patrimoniali nei confronti del Nicoletti hanno consentito di individuare il circuto nazionale del pregiudicato il quale in maniera occulta aveva investito nell'hinterland romano con la realizzazione di un importante complesso residenziale composto da ben 42 immobili di pregio, con un investimento iniziale pari a circa tre milioni di euro. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Massimo Nicoletti figlio del "cassiere" della Banda della Magliana

FrosinoneToday è in caricamento