Sant'Elia, arrestato per stupro evade nove volte dagli arresti domiciliari

Leandro La Marra si è reso protagonista dell'ennesima fuga da casa. Bloccato dai Carabinieri in piazza Labriola a Cassino ha nuovamente ottenuto il beneficio della non detenzione in carcere

Leandro La Marra

Si è finto medico ed ha stuprato un'infermiera del reparto di Ostetricia del policlinico 'Umberto Primo' di Roma. Una volta scoperto e arrestato, dopo una breve detenzione nel carcere di Rebibbia, ha ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari ed è tornato a Sant'Elia, dove vive con la famiglia. Da quel momento Leandro La Marra, trentotto anni, non ha fatto altro che scappare. I carabinieri del capitano Ivan Mastromanno lo hanno arrestato per il reato di evasione per ben nove volte. L'ultima questa mattina quando i militari di Sant’Elia Fiumerapido, arrivati a casa per un controllo, non lo hanno trovato. Sono scattate le ricerche e La Marra è stato rintracciato nella centralissima piazza Labriola e per la nona volta il giudice gli ha concesso il beneficio dei domiciliari in attesa del processo per la violenza sessuale commessa a danno della sfortunata infermiera romana. 
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento