rotate-mobile
L'indagine

Corruzione, arrestato l'ex generale della Guardia di Finanza Fabrizio Lisi

L'ufficiale, nativo di Strangolagalli, per anni ha ricoperto ruoli di prestigio ai vertici delle Fiamme Gialle. Le misure cautelari, emesse dal Gip di Napoli su richiesta dei procuratori Ardituro e Fratello, scaturiscono da un'indagine dei Carabinieri del Ros

C'è anche l'ex generale di divisione della Guardia di Finanza, Fabrizio Lisi, nativo di Stragolagalli, tra le cinque persone arrestate dai Carabinieri del Ros di Napoli nell'ambito di indagini anti-corruzione coordinate dai magistrati Antonello Ardituro ed Antonella Fratello e sotto le direttive del procuratore capo Giovanni Melillo. In manette, oltre all'alto ufficiale ciociaro, sono finiti, tra gli altri, Roberto Penna, all'epoca dei fatti contestati sostituto procuratore a Salerno, e la sua compagna, l'avvocato Maria Gabriella Gallevi.

I reati contestati sono, a vario titolo, corruzione per l'esercizio delle funzioni, corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, corruzione in atti giudiziari e induzione indebita a dare o promettere utilità. Gli arresti domiciliari, emessi dal Gip di Napoli, sono stati notificati anche agli imprenditori Francesco Vorro e Umberto Inverso.

Secondo l'accusa il magistrato, in cambio della promessa del conferimento di incarichi di consulenza professionale all'avvocato a cui era sentimentalmente legato, avrebbe promesso, e in alcuni casi anche fornito, agli imprenditori arrestati, aderenti a un consorzio, notizie coperte da segreto investigativo su indagini potenzialmente negative per le loro attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, arrestato l'ex generale della Guardia di Finanza Fabrizio Lisi

FrosinoneToday è in caricamento