Cronaca

Artena, giovedì 6 il Convegno “La dimensione sociale della Evangelii Gaudium di Papa Francesco”

Si svolgerà giovedì 6 marzo, alle ore 17.30, presso la Sala Parrocchiale “Ex Palazzaccio” di Artena, il Convegno “La dimensione sociale della Evangelii Gaudium di papa Francesco”. La manifestazione, organizzata dalle Associazioni Teorema e Città...

Si svolgerà giovedì 6 marzo, alle ore 17.30, presso la Sala Parrocchiale "Ex Palazzaccio" di Artena, il Convegno "La dimensione sociale della Evangelii Gaudium di papa Francesco". La manifestazione, organizzata dalle Associazioni Teorema e Città dell'Uomo, con il patrocinio della Conferenza Episcopale Laziale - Commissione Regionale per i Problemi Sociali e il Lavoro e della Banca Popolare del Lazio, vedrà un "parterre" d'eccezione. Sul tema si confronteranno infatti Mons. Vincenzo Apicella, Vescovo di Velletri-Segni e Presidente della Commissione Regionale per la Pastorale Sociale e il Lavoro, il Prof. Agostino Giovagnoli, eminente storico, Ordinario di Storia Contemporanea all'Università Cattolica del Sacro Cuore, il Prof. Renato Mastrostefano, Presidente della Banca Popolare del Lazio. Concluderà i lavori l'On. Pier Paolo Baretta, Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Economia e delle Finanze, recentemente riconfermato nel Governo Renzi. I lavori saranno introdotti dal presidente di Teorema, Giorgio Pasetto. Toccherà a Claudio Gessi, presidente di Città dell'Uomo e direttore della Commissione Regionale per i Problemi Sociali e il Lavoro coordinare gli interventi.

Ed a proposito del convegno, è proprio Claudio Gessi a rilasciare la seguente dichiarazione: "L'Esortazione Apostolica "Evangelii Gaudium" contiene molte sollecitazioni su aspetti che riguardano la Dottrina Sociale della Chiesa. E un'importante novità è l'ampio approfondimento, contenuto nel capitolo IV, della cosiddetta "scelta preferenziale per i poveri". Quella di papa Francesco è una ricca riflessione sull'atteggiamento dei credenti e della Chiesa nei confronti dei poveri e su quanto da essi si possa imparare. La loro inclusione sociale diventa qui qualcosa di più che una politica sociale. Diventa la prospettiva stessa del nostro vivere in società, l'aspetto che continuamente ci ricorda il motivo ultimo per cui esiste la comunità politica. Inoltre, tra i tanti spunti e sollecitazioni, emerge l'importante concetto di "pace sociale", che il papa approfondisce, sempre all'interno del capitolo IV. C'è la pace diplomatica tra le nazioni, c'è la pace politica tra i partiti, ma c'è anche la pace sociale tra i ceti e tra i cittadini. Il dialogo prima di tutto. E in ultimo, tutta la Chiesa è invitata da papa Francesco ad avere il coraggio della missione, superando inerzie ed eccessivi scrupoli che paralizzano. Su tutte queste "provocazioni", le Associazioni Teorema, presieduta da Giorgio Pasetto, e Città dell'Uomo hanno pensato di offrire uno spazio di riflessione di grande qualità, attraverso gli interventi di Mons. Apicella, del Prof. Giovagnoli, del Prof. Mastrostefano e dell'On. Baretta, Sottosegretario di Stato. Per gli appassionati dell'impegno sociale e politico un appuntamento imperdibile."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, giovedì 6 il Convegno “La dimensione sociale della Evangelii Gaudium di Papa Francesco”

FrosinoneToday è in caricamento