Artena, il futuro del tiro con l'arco in città con le qualificazioni ai campionati italiani

Domenica 24 luglio si è svolta la seconda delle due  gare di tiro con l’Arco che la S.S. LAZIO ARCHERY aveva messo in calendario nella programmazione delle gare estive valevole per la qualificazione ai Campionati Italiani.

Artena tiro arco

Domenica 24 luglio si è svolta la seconda delle due gare di tiro con l’Arco che la S.S. LAZIO ARCHERY aveva messo in calendario nella programmazione delle gare estive valevole per la qualificazione ai Campionati Italiani.

Si è trattato anche questa volta di una gara rivolta solo al settore giovanile, sempre nello spirito di potenziare e coinvolgere le giovani leve in una disciplina sportiva, impegnandoli nell’allenamento e nella competizione.

Diversamente alle precedenti gare organizzate, la Società ha deciso in accordo con l’Amministrazione di Artena di organizzarla al campo sportivo del paese. Tale struttura è stata messa a disposizione con tanta energia da tutta l’amministrazione, in modo particolare dall’assessore al bilancio tributi e sport Avv. Serangeli Ileana e dal consigliere delegato sig. Ezio Pompa, rappresentanti di un consiglio comunale d’illuminata perspicacia che sta sviluppando un progetto futuristico per una città dello Sport, che dovrebbe riunire numerose discipline utilizzando strutture già presenti, ma da ottimizzare e sviluppare. E’ un progetto ambizioso e difficile la cui realizzazione non può che portare lustro ad una città che in questo periodo di grossa instabilità politica, sociale ed economica trova il coraggio di investire nei giovani e nello sport, impegnandosi in un progetto di mastodontica organizzazione ma di altrettanta mastodontica pubblica utilità.

L’assessore Ileana Serangeli ha poi spiegato: <<Per Artena è un onore poter ospitare delle competizione federali. Porta lustro e visibilità alla nostra città soprattutto quando si fanno conoscere degli sport assenti sul territorio. Così abbiamo accolto con piacere la richiesta di consentire lo svolgimento del campionato regionale di Tiro con l'Arco presso il campo Sportivo Comunale. Con Ezio Pompa ci siamo subito trovati, sin dall'inizio della nostra consiliatura, nell'intento di sviluppare lo sport nella nostra città in tutte le discipline, abbiamo lavorato subito per risolvere il problema dell'assenza di strutture e di infrastrutture sportive già quando lui era assessore con delega allo sport ed io assessore ai lavori pubblici. Abbiamo lavorato nelle richieste di contributo per il Palazzetto e la Cittadella dello sport, per la tensostruttura al Ponte Del Colle e quest'anno sui campi sportivi. Al prossimo Consiglio Comunale sarà portato all'attenzione dell'assise il Regolamento per la gestione degli impianti. Sarà un'approvazione importante, che ho voluto fortemente: il Regolamento finalmente segna un passaggio importante nella storia della nostra città perché detta delle regole uniformi nella gestione dei campi sportivi e riforma un regolamento ormai vetusto e risalente al 1999. Speriamo che riusciamo a superare presto la staticità dell'ufficio lavori pubblici degli ultimi mesi per vedere finalmente realizzati: la tensostruttura, la palestra della Scuola e il campo sportivo al Colubro>>.

Ma veniamo alla gara, nonostante il caldo e le vacanze che insidiano e falciano costantemente le presenze degli atleti, ben sette società hanno risposto all’invito ed hanno schierato i propri atleti.

La gara è stata della tipologia 40/60/70 Round, distanza che varia secondo la classe di appartenenza dei ragazzi, sono state fatte dodici voleè di 6 frecce ciascuna per un totale di 72 tiri, intervallate a metà da una piccola pausa per far rifocillare e dissetare gli atleti.

Il caldo ha reso la gara più dura del solito ed un vento di scirocco caldo e fastidioso ci ha messo il carico da novanta, ma tutti gli atleti sono arrivati alla fine senza perdere concentrazione e tenacia.

La Società S.S LAZIO ARCHERY, ha schierato i suoi campioni che tali si sono dimostrati; nella gara individuale Samuele Castagna, Allievo Maschile, ha conquistato l’argento e Diego Sanft il bronzo per la categoria Ragazzi Maschile, ed infine nella competizione a squadra Diego Sanft, Mattia Bucci e Lorenzo Del Proposto hanno conquistato l’oro. Tale gara non finisce con gli individuali, a fine competizione ne comincia un’altra che vede i migliori atleti scontrarsi ad eliminazione diretta partendo daglii ottavi. Questa parte di gara che si svolge durante le ore più calde e dopo ore di fatica per la prova precedente, è veramente stressante, l’adrenalina scorre a fiumi, gli atleti vengono sostenuti dagli accompagnatori, dagli allenatori e dai compagni di società in un susseguirsi di atleti eliminati e di quelli che passano il turno. Si arriva infine al vincitore assoluto, il più bravo è quello che ha retto meglio la fatica, lo stress ed ha saputo dosare le forze e centellinarle al meglio, e questa volta il vincitore assoluto per la classe Allievo Maschile, arco olimpico è stato Samuele Castagna della SS Lazio che ha sbaragliato tutti gli atleti con cui si è scontrato, bravo anche Mattia Bucci che ha conquistato il bronzo per l’assoluto dedicato alla classe Ragazzi maschile, scontrandosi per il podio con il compagno di squadra Diego Sanft.

Si volta pagina, altre gare sono in programma, la Società S.S LAZIO è grata per la disponibilità che la cittadina di Artena le ha concesso e per la presenza durante la premiazione dell’Assessore Dott.ssa Serangeli Ileana che si è congratulata con i giovani atleti, ed ha accennato al progetto “ in pectore” Speriamo di poterlo vedere realizzato al più presto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento