Cronaca

Artena, le donne una ricchezza da valorizzare per far Rinascere il paese

Le donne come ricchezza da valorizzare per far rinascere Artena. Questo il messaggio lanciato da Felicetto Angelini e dalle 8 candidate della lista Insieme Artena Rinasce nell'incontro tenutosi mercoledì pomeriggio a

Le donne come ricchezza da valorizzare per far rinascere Artena. Questo il messaggio lanciato da Felicetto Angelini e dalle 8 candidate della lista Insieme Artena Rinasce nell'incontro tenutosi mercoledì pomeriggio a palazzo borghese e moderato da Mara Lanna componente effettivo comitato unico di garanzia della provincia di Roma, alla presenza della senatrice Annamaria Parente.

Incontro aperto dalla dinamica avvocatessa Alessandra Bucci: "per la prima volta nella storia i nostri elettori vengono chiamati ad esprimersi dopo l'entrata in vigore della Legge del 2012 sulla doppia preferenza. La legge che stabilisce che si possono votare una donna ed un uomo in contemporaneamente. Un'occasione importante da sfruttare".

Poi è stata la volta di Ina Camilli del gruppo consulta le Donne: "a Colleferro nel 2011 non fu eletta nessuna donna, facemmo diverse richieste al Sindaco per avere una rappresentanza femminile ma nessuna è stata accolta e quando venne sfiduciato l'unico assessore donna chiedemmo di nominarne un'altra ma il sindaco è andato avanti per la sua strada. Siamo ricorsi al TAR del Lazio che ci ha dato ragione ed ora attendiamo la sentenza del Consiglio si Stato. Noi donne siamo uguali agli uomini ma dobbiamo esserlo sul piano sostanziale e non formale ed oggi le giunte debbono avere la rappresentanza di genere".

Dalla Senatrice del PD Annamaria Parente sono arrivati i complimenti alla lista Insieme Artena Rinasce: "la vostra lista con 8 donne è una grandissima conquista e voi siete stati veramente bravi. Bene le energie nuove perché solo così si può rinascere in maniera seria. L'Europa è molto più vicina di quello che pensate. I cinque stelle non fanno nulla in parlamento e non sanno nulla delle leggi europee ma questo la gente non lo sa. Se ce la fa l'Italia ce la fa l'Europa dobbiamo riprendere un cammino di felicità all'interno dell'eurozona. Nel lavoro siamo molto indietro servirà impegno vostro dalla comunità locali per più asili nido e più servizi per le famiglie"

Gloria Scacchi, la candidata delle Macere e più giovane in lista ha portato il saluto delle altre componenti: "La lista insieme Artena Rinasce è il vero cambiamento. Ha proposto in questa tornata elettorale 8 possibili donne al consiglio comunale: una vera rivoluzione. Una vera rivoluzione che di certo va a cambiare le modalità politiche: la donna guarda al futuro, io ho 24 anni e ho la priorità di guardare al domani. Le donne in politica sono il domani del cambiamento, guardano di certo con un occhio diverso la scuola intesa come istituzione e non come istituto, guardano con un occhio diverso il consultorio ed i suoi servizi. Questa lista ha superato il margine delle quote rosa di gran lunga, mettendo in campo non semplici donne da vetrina ma ognuno di noi con capacità culturale e morale".

A chiudere l'incontro il candidato sindaco Felicetto Angelini che ha riempito di complimenti le donne presenti nella sua lista: "Grazie alla senatrice Parente per la sua presenza. Siamo stati gli unici a porre attenzione sulla condizione delle donne. La nostra scelta ferma ha condizionato anche gli altri. Le donne oggi sono una ricchezza culturale ed hanno una preparazione molto alta ed è giusto che abbiano la giusta visibilità. In consiglio con Petrichella sindaco vi erano solo 2 donne ma nessun assessore per scelta. Io metterò a frutto questa ricchezza della nostra città. La donna è una grande risorsa della famiglia ma della società stessa così come Artena è una città patriarcale. La presenza femminile in consiglio sarà molto alta. La scuola è per noi una priorità ed un assessore donna può avere le giuste competenze e capacità per risolvere i problemi anche mettendole in rete. Scuole chiuse e consultorio solo con pochi servizi sono le cose che vanno migliorate così come va creata una casa della salute. Non è possibile che i nostri candidati vadano a farsi le analisi alle 5 del mattino. Dalle donne parte la rinascita della nostra città".

I rappresentanti della lista Insieme Artena Rinasce si sono poi spostati, in serata, nella zona di Valle Dell'Oste (nella parte bassa del paese). Una frazione che si è formata negli ultimi 10 anni e che presenta molte problematiche dal punto di vista viario ed urbanistico.

"In questa nuova zona la coesione sociale va creata dopo anni di mancanza di controllo che hanno portato ai problemi che ci sono qui con grandi difficoltà per chi ci vive. Mancano - ha spiegato Felicetto Angelini - giardini pubblici, piazze e parchi giochi e vi è stato un rimpallo di responsabilità. Questo quartiere va completato e nei prossimi anni cercheremo di farlo in maniera seria. Questa strada ci è costata oltre un milione e mezzo di euro ma è in condizioni pietose. Il quartiere va collegato con il centro della città dove di certo i problemi non mancano. Dobbiamo intervenire con enti sovra comunali stimolati con progetti seri. Qui vi è lo scandalo dell'asilo nido che è stato completato ma non è mai stato aperto e noi entro i primi 100 giorni la vogliamo far funzionare. C'è molta rabbia in questa zona anche per colpa dei privati che non hanno rispettato i loro obblighi". A chiudere l'incontro il determinato intervento delle due candidate Lara Caschera e Irene Palone

"Basta con le chiacchiere delle altre liste noi abbiamo fatto un programma tecnico e dettagliato non rispondiamo alle polemiche ma con i fatti così come ha sempre fatto Felicetto che ha sempre messo l'amore per il nostro paese davanti a tutto. Nella nostra lista ci sono molti giovani che si stanno impegnando per far rinascere la scintilla del bene per la nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, le donne una ricchezza da valorizzare per far Rinascere il paese

FrosinoneToday è in caricamento