Artena, prima litiga con il padre e poi lo minaccia con una tanica di benzina. Arrestato 37enne del posto

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro hanno arrestato un 37enne di Artena con l’accusa di tentato omicidio e incendio doloso.

Arma dei Carabinieri

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Colleferro hanno arrestato un 37enne di Artena con l’accusa di tentato omicidio e incendio doloso.

I fatti si sono svolti all’interno dell’esercizio commerciale che l’uomo gestiva insieme al padre di 62 anni: al culmine di una discussione sorta tra i due per futili motivi, l’uomo si è procurato una tanica di benzina con cui ha minacciato dare fuoco al genitore.

La vittima è riuscita ad allontanarsi e a quel punto il 37enne ha pensato bene di sfogare la sua rabbia appiccando un incendio nei locali del loro esercizio commerciale.

Le fiamme, che sono state spente dai Vigili del Fuoco di Colleferro intervenuti sul posto dopo pochi minuti, hanno provocato ingenti danni all’immobile e, solo fortunatamente, nessuno è rimasto ferito.

All’esito delle ricostruzioni effettuate dai Carabinieri, il 37enne è stato poco dopo rintracciato e arrestato.

L’uomo si trova, ora, nel carcere di Velletri su disposizione dell’Autorità Giudiziaria che ha convalidato l’attività svolta dai Carabinieri e confermato la misura cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento