Cronaca

Artena, prime notizie positive per la stabilizzazione dei 10 lavoratori LSU

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL PD DI ARTENA: Qualche spiraglio di luce inizia ad intravedersi per i lavoratori assunti dal Comune di Artena nel 2012, sulla base di un progetto della Giunta Polverini del 2011 volto alla stabilizzazione degli LSU e di...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DAL PD DI ARTENA: Qualche spiraglio di luce inizia ad intravedersi per i lavoratori assunti dal Comune di Artena nel 2012, sulla base di un progetto della Giunta Polverini del 2011 volto alla stabilizzazione degli LSU e di altre categorie svantaggiate di lavoratori del Lazio.

Come PD di Artena abbiamo lavorato all'elaborazione di un ordine del giorno che è stato presentato in Regione, nel corso della discussione sul bilancio, dal Vicepresidente della Commissione Bilancio, il Consigliere Lupi, che ha impegnato l'assessorato regionale ad intervenire a tutela dei lavoratori artenesi.

Artena è rientrata all'interno di questo progetto regionale seppur non avesse, nel suo organico, LSU da stabilizzare. Il piano dunque per Artena ha riguardato 10 lavoratori - ora diventati nove, in quanto uno è andato in pensione - iscritti nelle liste di mobilità. In virtù di un Protocollo d'Intesa firmato con la Regione Lazio nel gennaio del 2012 la Regione ha provveduto a stanziare per Artena una prima tranche di finanziamenti pari ad euro 139.000 per i primi 30 mesi, con l'impegno del Comune di Artena di rendicontare le spese annualmente al fine di ottenere dalla Regione gli stanziamenti successivi per coprire i costi dell'intero periodo del progetto, pari a 60 mesi.

Eppure, il progetto di Artena si è interrotto nei primi 15 mesi, poiché i soldi stanziati dalla Regione erano già terminati. Intanto la Corte dei Conti interveniva bloccando il progetto della Giunta Polverini dichiarandolo illegittimo in quanto, i fondi cui la Regione aveva attinto per finanziare il Piano erano fondi europei destinati alla realizzazione di progetti di formazioni e non da destinarsi a stipendio.

Comunque, nell'ottobre del 2013 la Giunta Zingaretti, di concerto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha deciso di portare avanti il progetto di stabilizzazione degli LSU rinegoziando la convenzione del 15 luglio 2011.

"Quando i lavoratori artenesi ci hanno chiesto aiuto" - dichiara il Segretario, Talone - "come circolo del PD abbiamo cercato di capire come potevamo sostenerli anche alla luce dei passi che stava facendo la Regione. Attraverso l'intervento del Vicepresidente della Commissione Bilancio della Regione Lazio, il Consigliere Lupi" - continua, Talone - "abbiamo presentato un ordine del giorno chiedendo alla Giunta Regionale di affrontare in modo risoluto la problematica relativa ai lavoratori assunti dal comune di Artena, mettendo in campo misure di politiche attive per il lavoro idonee alla formazione e alla ricollocazione del personale. L'ordine del giorno è stato finalmente approvato. A questo punto, ora che la Regione ha chiaramente espresso la volontà di impegnarsi nei confronti dei nove lavoratori artenesi, crediamo sia necessario continuare su questa strada. Solleciteremo l'assessorato regionale a definire le misure in tempi non troppo lunghi e a questo proposito, intendiamo incontrare, nei prossimi giorni il Commissario Prefettizio affinché anche l'Amministrazione artenese faccia la propria parte in questa vicenda incalzando l'intervento regionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artena, prime notizie positive per la stabilizzazione dei 10 lavoratori LSU

FrosinoneToday è in caricamento