Artena - Sermoneta, due città unite nell'arte cin la mostra "il Tridente"

L'idea è di creare un gemellaggio artistico-culturale tra Sermoneta e Artena, cittadine d'arte separate da una montagna. Attraverso l'esperimento di come sia possibile fare cultura grazie all'impegno dei

Artena_Panorama

L'idea è di creare un gemellaggio artistico-culturale tra Sermoneta e Artena, cittadine d'arte separate da una montagna. Attraverso l'esperimento di come sia possibile fare cultura grazie all'impegno dei

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

due volenterosi Sindaci e delle associazioni culturali, portando nei due luoghi storici una grande mostra d'arte contemporanea internazionale. Realizzare un duplice polo culturale è l'intento finale, non fine a se stesso per questa mostra, ma con una continuità che annualmente potrà ripetersi nei due Comuni. Riunificazione storica, scientifica e riclassificazione degli artisti storici ed emergenti che hanno riportato in auge in Italia e nel mondo il figurativo made in Italy. La Mostra. Voluta fortemente dalla ART & PARTNERS promossa e organizzata da Raffaele Soligo, Comune di Sermoneta: Sindaco Claudio Damiano e Assessorato alla Cultura, Comune di Artena Sindaco Felicetto Angelini e Assessorato alla Cultura, sarà curata da Duccio Trombadori e Antonio Fontana con la consulenza scientifica della storica Galleria Romana Studio Soligo e con la collaborazione degli archivi e degli autori viventi. La Mostra documenta la grande forza comunicativa di quella energia corale, che si sviluppava negli anni '60 a Roma nel cosiddetto "TRIDENTE", Piazza del Popolo, Via di Ripetta, Via del Corso e Via del Babuino, formato da quel gruppo di artisti che trasformarono in modo esemplare e definitivo l'arte italiana della seconda metà del 900, irrorando di immagini fino allora mai viste e di ricerche ultra moderne, tutto l'apparato delle arti visive, dai galleristi, ai musei, ai critici, agli storici dell'arte, ai collezionisti, fino ad attrarre altri artisti che aderirono ciascuno a proprio modo ad una idea. Sarà un arco narrativo con evoluzioni e crescite sorprendenti, che nasce negli anni 60 per approdare ai giorni nostri. Diventarono tutti grandi artisti, promotori di una sinergia unica; alcuni sono ancora tra noi, altri non ci sono più. Ma rimarranno tutti parte integrante di un momento irripetibile della cultura e della società italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento