Ausonia, scoperti e denunciati 6 “vampiri” di acqua dalla rete pubblica

I componenti di due diverse famiglie avevano utilizzato uno stratagemma che non è servito

Ad  Ausonia i carabinieri della locale Stazione hanno denunciato  sei persone del luogo, incensurate (un 64enne, un 63enne, una 59enne, un 52enne, un 46enne, e un 24 enne), poiché ritenute responsabili di “furto aggravato in concorso tra loro”.

Gli accertamenti

Gli accertamenti svolti daimilitari, coadiuvati da personale della Società “Acea Ato 5”, hanno permesso di verificare che gli stessi appartenenti a due diversi nuclei familiari, sottraevano abusivamente l’acqua dalla rete pubblica mediante l’installazione di un raccordo in luogo del contatore e, nel secondo caso, manomettendo il contatore previa rimozione dei sigilli apposti precedentemente per morosità. Tale operazione fraudolenta aveva consentito loro di beneficiare gratuitamente del servizio pubblico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto di lusso importate dall'estero, truffati politici e calciatori di caratura nazionale. 9 arresti in Ciociaria

  • Tre quintali di carne, pesce e salumi sequestrati al mercato. Ambulanti ciociari si scagliano contro i vigili urbani

  • Ecco il primo Burger King a Frosinone, apertura entro fine novembre

  • Fiuggi, botte alla mamma. Due sorelline la salvano con una videochiamata alla nonna

  • Omicidio Morganti, concessi i domiciliari a Paolo Palmisani. Tornerà a casa con il bracciale elettronico

  • Cassino, è Antonio Pecchia il disabile trovato morto in casa (foto e video)

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento