Il messaggio che mette paura: “attenzione, c’è una grossa Anaconda nel fiume”

A lanciare l’allerta un primo cittadino che avvisa anche i cittadini di non prendere iniziative ma di chiamare la forestale

“Prestate attenzione lungo gli argini del Fiume Amaseno poiché è stato avvistato un serpente di grandi dimensioni assimilabile a un anaconda”. Con queste parole, il sindaco di Roccasecca dei Volsci, Barbara Petroni, ha avvisato la cittadinanza su Facebook  è stata segnalata la presenza di un grosso rettile nella periferia del paese, al confine con il territorio di Priverno tra le province di Latina e Frosinone”.

Un messaggio che ha acceso la preoccupazione degli abitanti della zona ai confini tra le due province del basso Lazio anche perché questo grande serpente che potrebbe essere lungo diversi metri si sposta velocemente all’interno del fiume. Quasi sicuramente il grosso serpente potrebbe essere stato abbandonato nel fiume da qualche privato che lo teneva in casa. In caso lo si veda vanno chiamate immediatamente le forze dell’ordine.

L’anaconda – come riporta il sito ilvaloreitaliano.it - è uno dei serpenti maggiormente entrati nell’immaginario comune, non solo per via delle sue grandi dimensioni, ma anche per le leggende e quell’aura di mistero che circonda la sua esistenza. Gli sono stati dedicati film, libri e fumetti. Eppure, nonostante la dimensione e la capacità di nutrirsi anche di animali di grande stazza, statisticamente per l’uomo non risulta così pericolosa come altre tipologie di rettili, anche perché gli avvistamenti sono più rari. Ma dove vive l’anaconda e, soprattutto, cosa mangia questo affascinante esemplare?

Per Eunectes – comunemente conosciuta come anaconda  – si intende un genere di serpenti appartenenti alla famiglia dei Boldi. Sono noti soprattutto per le loro dimensioni, tanto che rappresentano i serpenti più grandi oggi conosciuti al mondo. In linea generale, questi rettili vedono un corpo simile a quello dei boa, seppur più massiccio, con colorazioni dal giallo al verde e macchie più scure sul dorso. La testa è molto sviluppata, con fauci dall’elevata dilatazione per ingoiare anche animali di dimensioni significative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento