Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Bimba morta subito dopo il parto, 7 persone indagate per omicidio colposo

L'episodio avvenne nel luglio scorso presso l'ospedale di Frosinone. Si apre, di fatto, una lunga fase processuale

Il 30 luglio dello scorso anno una mamma di 26 anni aveva partorito, presso l'ospedale di Frosinone, una bambina che era morta subito dopo essere venuta alla luce. Per  tale motivo, insieme al marito, avevano presentato una denuncia in procura. Nei giorni scorsi è stata depositata la consulenza tecnica richiesta dal sostituto procuratore Barbara Trotta, titolare dell'inchiesta.  

Sette medici indagati per omicidio colposo

Da questo accertamento sarebbe emersa  la responsabilità per gran parte dell’equipe medica che quel giorno aveva assistito la donna in sala parto. Sette i medici che sono finiti sul registro degli indagati. Per loro l'ipotesi di reato è quella di omicidio colposo.  

Le richieste al ginecologo

Precedente la procura aveva conferito ad un ginecologo l'incarico di presentare la documentazione riguardante il periodo di gestazione della donna. Una perizia che avrebbe dovuto accertare che la signora, di soli 26 anni, avrebbe avuto problemi durante la gestazione o la causa della morte sarebbe da addebitare  a cause naturali.

Il pool degli avvocati

I sette medici finiti sotto accusa sono rappresentati dagli avvocati Vittorio ed Antonio Perlini, Nicola Ottaviani, Raffaele Maietta, Pierpaolo Dell’Anno, Giorgio Igliozzi Tiziana Santodonato e Francesco Savona. I genitori, invece, sono rappresentati dall'avvocato Claudio Fassari del  foro  di Roma. Loro hanno sete di sapere cosa sia realmente successo quel giorno in sala parto perchè la  loro piccina che, durante la gestazione non aveva mai avuto alcun tipo di problema, sia morta subito dopo essere venuta alla luce.  Domande che per il momento restano ancora senza risposta. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba morta subito dopo il parto, 7 persone indagate per omicidio colposo

FrosinoneToday è in caricamento