menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Acconto online per un’auto inesistente: denunciato truffatore in stato di libertà, ma è già in galera

Rintracciato dai carabinieri un 48enne di Manfredonia, detenuto presso il carcere di Treviso, che si era fatto fare una ricarica da 50 euro sulla sua carta “Sisalpay” da una 34enne di Boville Ernica (Frosinone)

È stato deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà per truffa, ma si trova già nel carcere di Treviso per via di analoghi reati. Si tratta di un 48enne di Manfredonia (Foggia), truffatore seriale e già censito anche per vari fogli di via obbligatori, che è stato rintracciato dai carabinieri di Boville Ernica dopo la denuncia di una vittima della provincia di Frosinone: una 34enne di Boville Ernica.  

L’uomo si era fatto accreditare dalla denunciante una ricarica da 50 euro sulla propria carta di credito “Sisalpay” a mo’ di acconto per il pagamento di un’autovettura risulta essere inesistente. Il tutto è avvenuto tramite una piattaforma online e, a seguito della denuncia sporta dalla 34enne ciociara, i militari dell’Arma sono riusciti a inchiodare il colpevole al termine della loro attività info-investigativa.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento