Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Cadono massi dalla montagna, chiusa la superstrada Cassino-Sora

La decisione arrivata nella nottata dopo la segnalazione di decine di automobilisti che sono riusciti ad evitare l'urto. In mattinata una cisterna carica di Gpl si è rovesciata in via Sferracavalli. Traffico in tilt e super lavoro di Vigili del Fuoco e Polizia Locale

Uno dei massi caduti lungo la supestrada

Cadono massi lungo la Cassino-Sora e la Provincia chiude la superstrada nel tratto compreso tra gli svincoli di Sant'Elia Fiumerapido ed Atina. Mattinata da incubo quella che stanno vivendo centinaia di automobilisti che, come strada alternativa, avrebbero dovuto percorrere via Sferracavalli, che attraversa il comune di Cassino. Nei pressi dello svincolo per l'Olivella, frazione di Sant'Elia, si è invece ribaltata una cisterna carica di Gpl e quindi è stata necessaria la chiusura anche di questa strada. I Vigili del Fuoco da ore stanno lavorando per liberare l'asfalto dal liquido infiammabile e rendere nuovamente percorribile la via.

Il sopralluogo degli esperti

La chiusura della Cassino-Sora si è resa invece necessaria per la caduta di massi nel tratto che attraversa Belmonte Castello. A segnalare la cosa sono stati alcuni automobilisti che solo per un caso non sono stati colpiti dai massi. Anche in questo caso sono al lavoro i Vigili del Fuoco ed i tecnici dell'Amministrazione Provinciale. Lo scorso anno per questo stesso, identico problema, la superstrada è rimasta chiusa la traffico per tre giorni. A veicolare automobili e mezzi pesanti su strade alternative è in azione la Polizia Locale di Sant'Elia Fiumerapido unitamente a Carabinieri e Polizia Stradale.

Verifiche in corso

Sul posto anche Astral Spa che comunica: "sono in corso tutte le operazioni necessarie per procedere, con apposite ordinanze e segnaletica su strada, alla deviazione del traffico pesante su viabilità alternativa, considerato che il tratto rimarrà chiuso fino all’avvenuta messa in sicurezza del tratto. Il competente Comune di Sant’Elia Fiumerapido si è immediatamente attivato per avviare le verifiche di stabilità del costone roccioso franato, attività propedeutiche e indispensabili affinché Astral Spa possa effettuare in sicurezza le operazioni di rimozione dei massi, di ripristino del manto stradale danneggiato e, quindi, di riapertura al traffico del tratto stradale".

seguono aggiornamenti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadono massi dalla montagna, chiusa la superstrada Cassino-Sora

FrosinoneToday è in caricamento