Calcio, apoteosi Lazio, la Supercoppa è tua

La Lazio vince la Supercoppa Italiana trionfando per 3 a 2 sulla bestia nera "Juve" in una partita da crepacuore e dai mille risvolti in un tumulto di emozioni infinite. Padrona del campo per un ora, viene rimontata in cinque minuti ma è capace...

a-2

La Lazio vince la Supercoppa Italiana trionfando per 3 a 2 sulla bestia nera "Juve" in una partita da crepacuore e dai mille risvolti in un tumulto di emozioni infinite.

Padrona del campo per un ora, viene rimontata in cinque minuti ma è capace di rialzarsi con una zampata del ragazzino Murgia per l'apoteosi del popolo biancoazzurro.

LE FORMAZIONI

Allegri conferma la " vecchia " Juve ed a sorpresa inserisce Barzagli come terzino destro con Benatia titolare al centro della difesa con Chiellini.

Sulla trequarti c' e' Cuadrado che parte dal primo minuto.

Inzaghi non recupera Anderson e lascia il ribelle Keita fuori e si schiera con un 3-5-1-1 . Immobile in avanti e Luis Alberto in appoggio al partenopeo.

A centrocampo il " nuovo " Lucas Leiva con Parolo e Milinkovic a supporto.

Basta e Il capitano Lulic propulsori esterni a tutto campo.

PERSONALITA' LAZIO

Partenza lanciata per i bianconeri con Strakosha subito protagonista che intercetta prima un tiro ravvicinato di Cuadrado, poi devia in angolo le conclusioni di Dybala e Higuain.

La Juve è in pressione alta, i romani faticano a trovare spazi in fase di impostazione, soffocati dalle maglie dei zebrati.

Tenta Luis Alberto dalla distanza che calcia fuori dai pali difesi da Buffon.

Dopo un inizio timido e complicato , i biancazzurri alzano il baricentro. Mikinkobic e' il primo a chiamare il pressing disturabando il rilancio dei bianconeri..

C' è molto agonismo nella mediana, gli spazi sono stretti , si assiste ad avvincenti duelli rusticani.

Luis Alberto e" ispirato, Milinkovic recupera palla ed esplode un tiro che termina sopra la traversa.

Al 31' la svolta del match. E ' ancora il serbo , in stato di grazia a lanciare Immobile in profondità che viene steso da Buffon in uscita.

Massa decreta il calcio di rigore che Immobile realizza portando in vantaggio i laziali scatenando il tripudio dagli spalti.

La Lazio è devastante , e nel giro di un minuto prima Basta , poi Lucas Leiva esaltano le doti di Buffon che evita il raddoppio dei romani.

La Juve è' alle corde , in difesa si aprono voragini immense , la Lazio non approfitta letalmente di tanta grazia.

C 'è solo spazio per un giallo di Leiva che interviene scomposto su Cuadrado

a sancire la chiusura della prima parte , esaltante per i romani, traballante per i bianconeri.

CIRO NAZIONALE

Non ci sono novità' al rientro in campo, la Juve si affaccia flebimelmente in avanti , la Lazio controlla e si catapulta in attacco ferocemente.

E' il 55' , Parolo riceve palla sulla destra e con un tocco felpato pesca Immobile in area di rigore che svetta più alto di tutti e di testa trafigge Buffon per il raddoppio laziale.

I tifosi sono in estasi che sotto la curva acclamano il nuove Re.

Allegri corre ai ripari ed inserisce De Sciglio e Douglas Costa per Benatia e Cuadrado ma nulla cambia perché la Lazio sfiora il tris sempre con il partenopeo.

Ci prova Pjanic su calcio franco che non inquadra i pali.

I romani si abbassano troppo, Inzaghi suona la carica ed incita ai suoi ad uscire.

Conclusione del vivace Douglas Costa , Strakosha blocca in due tempi.

Fuori anche Mandzukic , dentro Bernardeschi.

La Juve spinge sugli esterni , Inzaghi abile stratega innerba le fasce con forze fresche e getta nella mischia l'esordiente Marusic e Lukaku.

Stoccata di Luis Alberto in transizione, Buffon disinnesca il missile dello spagnolo.

Esce Lucas Leiva allo stremo delle forze, dentro il baby Murgia.

FIAMMATA DYBALA

Dybala non si arrende , slolomeggia indemoniato nella trequarti dei laziali e all'85' riapre le speranze bianconere trasformando un calcio piazzato in modo magistrale.

La Juve crede al possibile pareggio , la Lazio e' in affanno e con il fiato corto.

Proprio in extremis Marusic atterra Alex Sandro provocando un calcio di rigore che il furetto argentino realizza impattando incredibilmente il match.

Siamo agli sgoccioli, l'arbitro decreta 4' minuti di recupero, le squadre sono sfinite e lunghissime in campo.. Può succedere di tutto .

MURGIA DECISIVO

Lukaku sguscia come un anguilla sulla sinistra a De Sciglio , si accentra e crossa basso per l'accorrente Murgia che deposita in rete il tris laziale.

Gol, partita incontro, la Lazio e' in paradiso e conquista la Supercoppa nel modo più bello e rocambolesco possibile, festeggiando con la sua gente un trionfo insperato .

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ROBERTO MATTEI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento